Re:Re:Parma 1 - Genoa 0

Premessa, il Genoa è una squadra che deve fare un punto di media a partita.
38 partite, 38 punti.La soglia psicologica è 40.
Per me giocare bene, giocare male, pressing alto, pressing basso sono tutte soluzioni buone.
Basta muovere la classifica.
Juric sta media da un punto a partita non ce l'ha da 2 anni.
Secondo me non ce l'ha perché insisto nel dirlo: se tu giochi a ritmi altissimi per 70 minuti, gli ultimi 20 sei sulle ginocchia, devi saper gestire le energie.
Emblematica la passeggiata dell'Inter nel finale e il derby in cui tutti i genoani aspettavano il goal loro dopo 60-70 minuti di dominio nostro.
Chiudo la parentesi Juric, tornando a dire che non è solo una questione di punti fatti: Gasperini ha fatto delle strisce uguali, ma ha retto l'urto perché Gasperini aveva la credibilità per mettere Lamanna centravanti senza che nessuno obbiettasse.
Juric, dopo i precedenti esoneri, non aveva la credibilità per fare niente. E se non sei credibile, come allenatore hai le ore contate.
Sarri al Chelsea, dopo la sceneggiata di Kepa, ha si detto che l'incidente era chiuso e tutti i cazzi, ma tanto lo ha messo in panca una partita.
Allegri uguale con Bonucci.
Gasperini all'Inter, non era credibile, tanto che ad un certo punto Cambiasso ha palesemente contradetto l'allenatore in campo.
I giocatori magari in Juric ci credevano, ma se sei in serie A ci devono credere se non tutti buona parte dei 20 mila che vengono allo stadio.
Detto questo: Prandelli più o meno muove la classifica, perde poco, vince poco, pareggia molto. Non è il massimo ma per un subentrante che teoricamente sta preparando la prossima stagione va benissimo, Gasperini ha fatto la stessa roba quando è arrivato al posto di Liverani.
Il perché Prandelli giochi male è presto detto: il Genoa se ha il pallone non sa cosa fare.
Non sapeva cosa fare con Juric e con Ballardini, sbilanciandosi e prendendo goal.
Prandelli ha il merito di non sbilanciarsi, quindi non prendiamo goal. Mediamente pareggiamo e tornando al nostro punto a partita va benissimo così.
Ovviamente fa schifo eh. Ma assumo che per tutti al secondo posto nella lista dei desideri ci sia mantenere la categoria.
Poi fossimo una società che fa calcio ti direi: Prandelli pensa di avere il prossimo anno 8/9-11esimi di questa squadra, imposta il gioco e poi cambiando un paio di meccanismi e un paio di uomini dovrebbe ottenere migliori risultati.
Tanto per dire:la squadra di ieri meno Kouamé e Romero.
Sostituire il Cuti dietro, è un problema della società, magari prendono quel ragazzo del Belgrano. O proviamo Vallietti,il ragazzo strapagato dall'Inter che ora è in B a farsi le ossa. O non saprei.
Serve uno di personalità che guidi il reparto.
In mezzo avresti un pò di turn over tra Radovanovic, Sturaro, Lerager e Bessa.
Secondo me ti manca un regista più classico, che alzi la qualità del paleggio e la velocità della manovra.Che non è Veloso.
E nemmeno Radovanovic che ha una visione di gioco limitata ed è lentissimo a farla girare.
Io non farei comunque investimenti di quel tipo, se non in prospettiva: Radovanovic ti garantisce molto equilibrio e toglie parecchie castagne dal fuoco in termini di goal subiti.
Perdendo Romero e con Jandrei tra i pali, penserei più alla protezione della difesa che alla qualità della manovra dietro.
Davanti io a Lazovic non rinuncerei: è un giocatore di qualità, che copre moltissimo campo e difende abbastanza bene per essere una punta, è uno che secondo me schierato la davanti qualche 4-5 goal e 4-5 assist te li mette.
Che per un equilibratore sono numeri onesti.
Sanabria, è un attaccante che tende a venire incontro al centrocampo o quantomeno dovresti fargli far quello, le sportellate con i centrali non sono il suo.
L'attaccante ideale, se avessi qualità nella manovra, per chiudere il reparto sarebbe uno bravo a tagliare dentro partendo largo, uno che vada a riempire l'area di rigore. Tipo Mandzkuic.
Quel che mi sembra potrebbe fare Favilli per caratteristiche.
Però non hai qualità in mezzo e ti servirebbe un terzino a tutta fascia.
Ovviamente a destra, perché tenere fuori Criscito è impensabile.
Quello che farei io, invece, è cercarmi un esterno alla Suso, da mettere a sinistra.
Uno che a squadre schierate si viene a prendere la palla sulla 3/4 e che si inventa qualcosa. Un pò come Di Francesco faceva fare a Perotti lo scorso anno.
Chiudendo un tridente di giocatori bassi e tendenzialmente rapidi.
L'alternativa è cercarsi un Sanchez, un Muriel..giocatori velocissimi, in grado di fare dei goal da soli o dopo aver scambiato con una boa.
Prendere entrambi rischia di essere un gran calderone: hai già Favilli e io confermerei Pandev.
Troppe alternative generano confusione in questo momento.
Altra soluzione potrebbe essere prendere n'altro Sanabria, mi viene in mente Mirallas, schierando Bessa dietro di loro.
Però rischi di dare tante occasioni agli inserimenti di Sturaro e Lerager, che porta non so quanta ne vedano.
Il che rischia di portarti a creare 6-7 occasioni a partita e concretizzarne tra nessuna e poche.
Ovviamente poi Preziosi cambierà 20 giocatori su 25 e tutto quello di cui ho parlato è aria fritta.
salut
mashiro

Risposta al post di Mister No scritto il 10/03/2019 - 13:25
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto