Genoa 0 - Frosinone 0

Partita di Ballardiana memoria. Inutile girarci su, superiorità o meno, pericolanti o meno la squadra è questa: individualità lasciate ad un a Pandev che chiaramente se è in giornata può cambiare la partita (ma oggi non si è visto) e alla buonasorte; poi il nulla a partire da un allenatore che con il materiale a sua disposizione ha capito bene che è meglio tre pareggi che una sola vittoria in tre partite. Sono sempre più convinto che il giocatore da cedere era l’ivoriano, è come aver mandato una 500 a 200 all’ora ora hai il motore fuso, la 500 non è riparabile e in più hai perso l’occasione di venderlo quanto era considerato una Ferrari. Manca la qualità, lo diciamo da mesi, non c’è un giocatore che salti e non crei superiorità per le punte e mancano giocatori nei ruoli fondamentali. Difficile fare una graduatoria dei migliori o dei peggiori perché il calcio è un altra cosa e mettere in croce gente che è stata messa lì per caso non è nemmeno giusto. Oggi riflettevo sul fatto inoltre che Il buon GenoaDP mi ha levato un ulteriore certezza: quel senso di felicità che provavo nelle vittorie. Ho abbandonato questo utopistico sentimento; sono costretto a rallegrarmi dei risultati sciagurati delle pericolanti fregandomene del risultato positivo o negativo nostro. Il nostro calice di aceto lo abbiamo bevuto e ribevuto ormai da troppo tempo sarebbe ora che la nostra espiazione fosse terminata...

Risposta al post di edoardo777 scritto il 02/03/2019 - 19:02
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto