Scornati per le feste

Autore: 
mashiro

Radu 6: non fa il miracolo sul pari di Ansaldi e nemmeno sul rigore di Belotti nella ripresa ha almeno il merito di tenerci a galla con alcuni interventi decisivi.

Biraschi 6,5: suo malgrado travolto da Ansaldi nell'azione che porta al 2-1, solita partita di ottima fattura bene anche a destra.

Romero 6: si prende qualche rischio di troppo per essere aggressivo, però gioca una partita sugli scudi guidando bene il reparto contro clienti difficili.

Criscito 6,5: altra ottima partita del capitano nei 3 dietro, sembra quasi sacrificato nelle sue capacità offensive, in ogni caso marca bene, innesca un paio di ottime ripartenze. Buona partita.

Romulo 2: come i minuti che passano tra il primo e il secondo giallo, in affanno totale su Ansaldi, fa anche un fallo di foga su Meite da ammonito degno di un novellino emozionato, da quando è stato dirottato in fascia le sue prestazioni se possiible sono peggiorate.

Hijliemark 6: ci mette tutti i polmoni che ha e tutta la corsa di cui è capace, esce abbastanza sfinito al 70esimo, buona prova con alcune pregevoli intuizioni.

Sandro 5: in affanno dal 40esimo del primo tempo fino alla sostituzione, ingenuo sia nella battuta dopo il goal che nel fallo da rigore su Iago, dopo questo primo terzo di campionato possiamo dire che non è sicuramente un uomo in grado di fare la differenza, speriamo almeno che con un pò di condizione possa essere utile alla causa.

Bessa 5: non la sua partita sin dall'inizio, peggiora con l'espulsione di Romulo. Per una mezzala abile nel cucire il gioco fare 70 minuti di corsa e abnegazione non è pane, e si vede tutto.

Lazovic 5,5: il serbo non fatica troppo a contenere il diretto avversario e prova a farsi vedere in avanti con pochissime fortune, non la sua miglior prestazione.

Kouamé 8: il meritatissimo goal è il preludio a una partita di sacrificio e abnegazione in cui tiene in piedi, non senza fatica,il reparto offensivo rosoblù. Finché i compagni almeno arrivano a rimorchio riesce anche a creare qualche pericolo.

Piatek 6: una palla un incrocio dei pali, poi la sostituzione. Difficile dire di più.

Gunter 6: nel fortino il suo fisico e le discrete doti di marcatura non sfigurano, con la palla nei piedi è sempre molto timido.

Pandev 5: tirato fuori dall'armadio a 20 minuti dalla fine non trova ritmo e fatica a farsi vedere, poteva avere il guizzo giusto invece sparisce nel nulla.

Lapadula 5,5: pochi minuti tanto per dire che è vivo, ci mette l'anima come sempre e si notano meno i vecchi errori. 

Murgita/Juric ng: partita difficile da giudicare: più sfortuna che errori veri e propri. Resta qualche dubbio sul cambio Piatek/Gunter, io avrei tolto Bessa che appariva più in difficoltà. Ma l'inferiorità numerica ha falsato la partita. Non arriva nessuna scossa dalla panchina ma non è nemmeno colpa sua/loro.