RecupeRadu

Autore: 
mashiro

Radu 5: la media tra i 2 goal regalati e le ottime parate nel corso della partita, può essere che si farà, per ora è una sciagura.

Biraschi 7: ennesima partita sontuosa per il difensore romano, grandissimo in anticipo, sempre pericoloso quando scende palla al piede, se mitiga l'esuberanza è persino più forte di Izzo.

Gunter 6,5: clienti difficiil per il tedesco, partita ordinata, non è tanto amico del giro palla e in questo ricorda Spolli ma rispetto all'argentino soffre decisamente meno il campo aperto.

Criscito 7: sale di condizione il buon Mimmo e si vede, sempre perfetto e pulito, sempre al posto giusto. Unica macchia il giallo che lo manda in squalifica, ma sabato c'è l'Inter e fiatare un pò non gli farà male.

Lazovic 6: Sarà che Laxalt lo conosce ma si fa intraprendente, la serpentina conclusa con un colpo da biliardo molto ben angolato forse meritava miglior sorte, si spegne un pò nel finale quando c'è soprattutto da difendere.

Romulo 6: macina moltissimi chilometri e il cambio è per preservarlo in vista della battaglia di San Siro che ci aspetta tra poco, sempre grintoso, non si arrende mai, buona partita.

Mazzitelli 5,5: l'impegno è innegabile, chiedergli di fare il regista mi sembra un filo eccessivo, gira palla ordinatamente è quasi sempre al posto giuso, non ha grandissimo ritmo e finisce coi crampi. Non bene su Suso in occasione del goal, ma lo spagnolo su quel movimento ci ha costruito una carriera.

Zukanovic 5,5: fare l'esterno di fascia non è il suo, ci mette comunque un discreto impegno e tutto sommato non se la cava male come copertura del campo, la qualità di molti passaggi lascia a desiderare.

Bessa 6,5: schierato come trequartista fa un'ora di pregevole fattura, si spegne nel finale quando vengono meno le energie e serve di più la fase difensiva.

Piatek 5: male il polacco, mal servito, piuttosto indisponente per tutto l'arco della gara. La cura Juric sicuramente non lo aiuta, come non lo hanno aiutato i riflettori della stampa dopo il suo avvio fulminante. Appena si è alzato il livello delle difese è andato in grossa difficoltà.

Kouamé 7,5: dopo l'ottima prova contro la Juve si esalta anche a San Siro, provoca l'autorete di Romagnoli ed è un autentica spina nel fianco per la difesa rossonera.

Veloso 5: il portoghese da ordine alla manovra, cerca di rallentare il ritmo e tutto sommato ci riesce, appena la fisicità di Mazzitelli però viene meno sparisce insieme al centrocampo rossoblù.

Omeonga 5: il belga è un trottolino ben ben leggero, viene facilmente spazzato via dai trattori milanisti, non la vede mai.

Pandev sv: il numero 19, immalinconito dalla panchina, si trova costretto a un rinvio di cambio per sostituire Mazzitelli coi crampi. Entra evidentemente con l'approccio sbagliato e non incide.

Juric 5: essere fortunati è una dote e se Radu non avesse pasticciato nel finale, sarebbe uscito col 3o risultato utile in altrettante partite. Difficile giudicare l'allenatore, non sono sembrati calibratissimi i cambi, men che meno le contromisure al cambio di modulo impostato da Gattuso che nel finale ci ha schiacciati complice anche un vistosissmo calo di energie.

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.

ORRADU

Hai visto ottime parate di Radu? Io ho visto solo parate adrenaliniche che se un portiere normale non le fa è da cacciare. E lui le faceva, come d'obbligo, ma esasperando sempre il gesto, tanto da sembrare eroico.
Tolte le normali parate mal fatte, rimane solo la ridicola uscita contro la propria difesa nel finale. 4 risicato e vattene, cuore nerazzurro.
 
Piatek sta pagando le scelte di Juric, che per nostra fortuna forse riuscirà a svalutarlo tanto da farlo rimanere un altro anno. Darei un mezzo voto in più a lui e mezzo voto in meno a Juric.
Ma visti gli obiettivi del GenoaDP, chi se ne frega?

Concordo sulla

Concordo sulla spettacolarizzazione delle parate di Radu. E non per gettare la croce ulteriormente addosso al portiere corresponsabile, a mio avviso, anche sul primo gol. Di parate veramente difficili ne ha fatte due: la sassata bassa di Higuain all'angolino (più che altro perché mi par di ricordare che la palla gli rimbalzi davanti) e il tiro con doppia deviazione (sempre di Higuain) levato dall'incrocio. Ma anche su questo, l'impressione che la parata risulti ancor più importante è data dal fatto che, secondo me, parta con un attimo di ritardo (probabilmente giustificato dalla doppia deviazione). Le altre 4 che in TV spacciano per miracoli sono in realtà tiri che qualunque portiere dotato di riflessi e senso della posizione avrebbe respinto restando in piedi e senza troppo spettacolo.

Voto a Juric

Concordo sul commento al voto di Juric. I voti e i commenti dati ai subentranti li condivido (Veloso non malissimo con accanto Mazzitelli, un disastro con a fianco Omeonga) ed essendo due insufficienze e un s.v. denotano una sensazione che i cambi non abbiano migliorato la situazione, anzi. E, ancor più preoccupante, a mio avviso, la "bambola" presa quando il Milan è passato al 4-4-2 classico negli ultimi 15 minuti. Incapacità di leggere e correggere la situazione in corsa (e non sarebbe la prima volta)? Squadra che ha speso troppo nei primi 75'?
Non concordo solo sul voto a Piatek. Stasera, per me, da 4 pieno. Può essere che non si trovi coi nuovi movimenti offensivi di Juric, ma in almeno tre circostanze non ha proprio fatto i movimenti basici per un attaccante (cosa che faceva nelle prime giornate): ovvero andare incontro ai palloni crossati sul primo palo, tagliare l'area quando c'era da tagliare. E, in queste circostanze, il "come" lo faccia giocare Juric c'entra poco o nulla.

Opinioni

Beh, ribadisco quanto detto un paio di settimane fa attirandomi gli strali del Muretto: per 40/45 milioni io Piatek lo porterei in braccio. Peggiore in campo stasera e contro l’Udinese. Gran giocatore, per carità, ma sentirlo paragonare a Milito è -IMO- un’eresia calcistica.
Da sostenitore di Mimmo, noto con piacere che sta piano piano scemando lo scetticismo (immeritato e poco giustificabile) nei suoi confronti.
Annotazione folcloristica: sarà la cabala, ma con lo Zio le partite ‘brutte’ le vincevi all’ultimo. Con Juric le perdi (o le pareggi in casa). Spero che si annoti un’inversione di tendenza, perché l’aurea negativa che l’accompagna(va) sembra persistere anche in questa sua terza avventura...

Premesso che ci sta che un

Premesso che ci sta che un 23enne (comunque già bacchettato dal suo mister a Cracovia per alcuni suoi blackout di concentrazione in alcuni periodi) abbia un calo di rendimento, soprattutto dopo che la stampa ti ha già descritto come il nuovo Lewandowski e già dato per venduto a gennaio a Juve, Inter, Napoli e compagnia cantante, io penso che Piatek soffra molto il modo di giocare di Juric. Che ti svaluta tremendamente uno con le caratteristiche di Piatek ma che ti rivaluta gente come Kouamè e Bessa. Sarebbe da vedere con un altro allenatore che non abbia la pretesa di attaccare e salire (tremendamente lentamente) a pieno organico, cosa che dà tempo alle difese avversarie di francobollarlo se non addirittura raddoppiarlo costantemente.

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.