PareggJuric

Autore: 
mashiro

Radu 6: incolpevole sui goal, per il resto normale amministrazione. Non è Perin e probabilmente non lo diventerà mai vedremo se diventerà un portiere.

Biraschi 6,5: partita ottima, alcune volte preso dall'entusiasmo tiene troppo palla interrompendo pericolosi contropiedi.

Romero 5: il goal di pregevole fattura e una partita discreta varrebbero la sufficienza ma il secondo giallo è da giocatore veramente acerbo. Magari si farà, in ogni caso si capisce perchè Ballardini non lo tenesse in grandissima considerazione.

Criscito 6,5: miglior partita dal suo rientro, non dovendo marcare a uomo un centravanti e fare chilometri sulla fascia fa una partita eccellente con ottime chiusure e altrettanto buone palle in impostazione.

Pereira 5,5: si vede poco in avanti, soffre in difesa, pasticcia diversi palloni. Non la miglior prova dell'esterno portoghese.

Romulo 6,5: tira con freddezza un bel rigore, macina svariati chilometri ad altissimo ritmo, è sempre utilissimo in fase di raddoppio. Ottima patita per il brasiliano che si perde un pò con l'uscita di Sandro.

Sandro 6: in campo aperto soffre, ma ha grandissima esperienza, la sostituzione è per preservarlo in vista di San Siro dove la sua presenza sarà importantissima.

Bessa 7: decisamente il migliore in campo, è il più pericoloso dei nostri, si procura un rigore e il corner da cui nasce il nuovo vantaggio.

Lazovic 6: potrei dire la stessa cosa di Biraschi, quando scende palla al piede ogni tanto sbaglia i tempi della giocata.

Kouamé 5,5: oggi la mole di chilometri e di confusione che fa non porta frutti, patisce la fisicità dei difensori friulani che lo limitano molto.

Piatek 5: comincia la fase difficile per il polacco, i difensori lo marcano stretto, ha zero palloni giocabili e cerca sempre di spaccare tutto quando ha la palla, verranno tempi migliori.

Mazzitelli 5: sostituire Sandro nei meccanismi del Genoa è impossibile, entra in una partita difficile e non riesce a trovarci il bandolo. Rivedibilissimo.

Gunter 6: ultimo quarto d'ora difficile per la situazione ma gestito con tranquillità buona prova la sua.

Hijliemark sv: pochi minuti per lo svedese nel fortino, non combina disastri.

Juric 5: partita preparata discretamente, la squadra è compatta. Rischia poco, concede poco, nonostante il risultato faccia pensare diverso. La scelta di Romero in luogo di giocatori più esperti non gli costa carissima e va già bene così. Pessima invece la lettura della partita, non cambia spartito nonostante in apertura di ripresa la squadra fosse in netta difficoltà.