Arenati di Verona

Autore: 
edoardo

Perin 5,5: Poco impegnato, ma stranamente impreciso coi piedi. Una sbavatura sul finale del primo tempo, ma Romulo lo grazia.

Biraschi 6: Purtroppo quando ha la palla tra i piedi spesso indulge in cross da centrocampo di stampo rugbistico. In fase difensiva bene con qualche ruggine.

Rossettini 6: Non è Spolli, ma si fa apprezzare per un paio di salvataggi preziosi. Chiedo scusa di aver detto preziosi.

Zukanovic 6: Partita sicura e tranquilla, come sempre quando non deve strafare. Un assurdo colpo di coscia in area bilanciato da un bellissimo assist che mette davanti alla porta Bertolacci, che però si addormenta,

Lazovic 6,5: È tra i pochi che prova a saltare l’uomo in velocità, ma per ogni sprazzo di luce ci regala ancra troppe ombre. Suo l’assist per il gol di Bessa. Continua a studiare da grande giocatore e noi continuiamo ad aspettarlo.

Hiljemark 6,5: Con maggiore o minore fortuna, fa comunque sempre il lavoro della mezzala e risulta utile. Tanta corsa e tanta sostanza.

Cofie 6: Primo tempo mostruoso. Il ruolo di centromediano metodista gli calza a pennello. Ricupera un sacco di palloni ed è anche preciso negli appoggi. Poi si perde inspiegabilmente nel secondo tempo

Bertolacci 5,5: Ritorna nel suo ruolo classico di mezzala, ma non brilla. Sembra lento più nel pensiero che nell’esecuzione. Si addormenta solo soletto in area su assist pregevole di Zukanovic.

Laxalt 6,5: Ritrova corsa e agilità. Regge fino all’ultimo. Atleticamente mostruoso, soliti chiaroscuri con la palla tra i piedi. Sfiora il gol nel finale. Suo il passaggio per il gol di Medeiros che impropriamente gli attribuiscono come assist.

Medeiros 7: Semina il panico tra le linee scomposte del Verona. Prova il sinistro parato dal portiere, poi piazza un gol bellissimo, di pura classe. Cala nel secondo tempo, ma fornisce un ottimo assist a Lapadula, che spreca. Deve perdere qualche palla in meno ed evitare alcune finezze inutili.

Lapadula 5: Va bene la volontà, va bene la tolleranza, ma quando un centravanti, nel secondo tempo, ha 4 occasioni 4 nell’area piccola e non la butta dentro non è da serie A. Sempre troppo frenetico e approssimativo.

Bessa 7: Entra col dente avvelenato e porta una camionata di qualità. Molto agile, approfitta della freschezza per affondare tra le linee della difesa veronese. Preciso e non frenetico in occasione del gol.

Pandev 8: Il suo pallonetto vale la partita. Peccato che il calcio di Ballardini sia noioso.

Rossi SV: Speriamo che abbia modo di giocare di più e ritrovare la condizione.

Ballardini 8 : settimana difficile per lui dopo le esternazioni di Preziosi e l’implicito comandamento di fare calcio spettacolo trovando il modo di esaltare Lapadula. Una sorta di esame di terza media col professore che aspetta solo di sentirti balbettare. E questo proprio quando i veronesi, arenati nei bassifondi della classifica, meditavano il colpaccio. Se l’è cavata a modo suo. Partenza brillante, calo, iniezioni di qualità.