OT italietta

A me spiace un mondiale senza l'Italia, anche se nell'ultima partita che mi ha davvero appassionato ero alle elementari. Tifare espressamente contro non lo capisco. 
 
E a dirla tutta non ho così sul belino neanche Ventura: se in campo gli è scappato un insulto ai genoani può far parte del gioco, visto che noi gli insulti non glieli abbiamo ovviamente risparmiati. Se poi consideriamo che lo stesso insulto viene perdonato, da forse metà dei genoani, a un certo 77...
 
In ogni caso il lato positivo di questa Caporetto è la speranza di vedere abbassare la cresta a certi boriosi analfabeti come Bonucci e Immobile: sempre per terra a simulare, sempre a protestare, e poi te ne vai a casa. Se devo dirne due che escono a testa alta, dico Florenzi e Barzagli.
 
Credo che i mali del football nostrano, oltre all'immensa cialtroneria dei dirigenti, siano:
 
- Troppe squadre (i), e quindi il livello medio si abbassa, e quindi se Immobile segna valanghe di gol ti illudi che sia uno buono; vale anche per la serie B
- Troppe squadre (ii), e quindi già da marzo metà delle partite sono farlocche
- Un sistema che incoraggia avventurieri come Preziosi e altri, sempre attenti a guadagnare 20 euro in più, e sempre disinteressati a ottenere qualcosa di sportivo
- Una condotta arbitrale schizofrenica, che a volte premia gli ignobili simulatori (Belotti, Cuadrado, Berardi e mille altri) e altre volte lascia impuniti gli impunibili (Chiellini, Naingolan e compagnia). Poi arrivi a uno spareggio e passi il tempo a frignare con l'arbitro
- Uno snobismo generale, che ha permesso ai senatori e ai giornalisti di menarlo per mesi al non titolato Ventura, quando arrivare secondo nel girone della Spagna era esattamente il massimo raggiungibile
 
 

Risposta al post di Mister No scritto il 14/11/2017 - 09:38
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto