NON E' COLPA VOSTRA

Autore: 
Freddie Beccioni

PERIN 6: Reattivo nel primo tempo su una deviazione di Veloso, lamannico nell'uscita su Palacio. 

BIRASCHI 6: Fa quel che sa, deve e può fare. Cioè una partita da promettente titolare dell'Avellino.

ROSSETTINI 5: Lento nel recuperare la posizione, ammonito per un fallo tanto ingenuo quanto inutile, non riesce nemmeno ad essere leader nei confronti di Biraschi e Zukanovic.

ZUKANOVIC 5,5: Senso della posizione migliore di Rossettini, ma viene saltato dal trentacinquenne Palacio spesso e volentieri. Si propone anche meno davanti.
 

ROSI 6: Fa quel che sa, deve e può fare. Cioè una partita da veterano titolare del Frosinone.

LAZOVIC 6: Prova a mettere il turbo, invece innesta la solita terza che a volte gratta.

COFIE 6: Fa quel che sa, deve e può fare. Cioè una partita da discontinuo titolare del Carpi.

VELOSO 5,5: Corre (piano), serve (a volte bene), dirige (il silenzio) e tira (quasi sempre male). Mezzo voto in meno perché da lui ci si attenderebbe il titolare dello Spartak Mosca o dello Sporting Lisbona, e non di un Genoa da retrocessione.

LAXALT 5: Pasticcia, corre, lotta, mette pezze, tira da cane, marca leggerino. Tutta roba inutile e a volte dannosa.

PALLADINO 4,5: Fa quel che sa, deve e può fare. Cioè una partita da ex giocatore da bassa serie A.

RICCI 4: Non fa nemmeno quel che sa, dovrebbe e potrebbe fare. Cioè una partita da ex promessa delle giovanili della Roma. Si mangia un rigore in movimento.

PELLEGRI 5: A gennaio ci sarà un motivo in più per venderlo, in questo Genoa e in questo ruolo è mortificato.

GALABINOV: Fa quel che sa, deve e può fare. Cioè una partita da centravanti svincolato dal Novara.

PANDEV S.V. : Senza ruolo, senza morale, senza aiuto. 

JURIC 2: Come i punti raccattati dopo aver giocato con almeno 5 avversarie non irresistibili. Come sempre il suo gioco rende di più contro gli squadroni, dove comunque si perde.
Se non è il Capolinea, è perché come per i giocatori, la colpa non è (solo) sua.

 

 

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.

LE PAGELLE DI MASHIRO

LA STRADA CHE PORTA ALL'INFERNO

 

Preziosi 2: come i punti che la squadra di campioni allestita ha fatto in queste prime 7 di campionato. Speravo di essermi tolto questo cancro invece torna sempre.

 
Perin 6: lo obbligherà di sicuro il mister ma il fraseggio corto con un centravanti di 2 metri e dei difensori poco avvezzi al palleggio è una roba da chiodi. Tra i pali è il solito fenomeno.

 

Biraschi 5,5: in marcatura dice anche la sua, peccato che gli venga chiesto di giocare a calcio.

 

Rossettini 5: la difesa sbanda in diverse occasioni e lui è il regista quindi ha qualche colpa più degli altri.

 

Zukanovic 5: non una gran partita in fase di marcatura, poco coraggio e poca precisione in alcune scelte offensive.

 

Rosi 5,5: l'impegno non manca l'efficacia invece latita. Non che gli si possa chiedere di più, inspiegabile il cambio in ogni caso.

 

Cofie 6,5: buona prestazione per il ragazzone africano, recupera molti palloni e gioca semplice senza voler strafare.

 

Veloso 6,5: il portoghese prova a tenere viva la squadra dandole ordine e un minimo di idee, peccato che predichi nel deserto.

 

Laxalt 4,5: pessima partita per l'urugagio particolarmente involuto in questo campionato, le sirene di mercato devono averlo distratto parecchio.

 

Ricci 5: il pupillo di Juric è leggerino e piuttosto evanescente. Nessuna giocata decisiva in fase offensiva poca utilità in quella difensiva.

 

Pellegri 5,5: indulgenti per la sua giovane età; poco servito, si fa ammonire per un fallo stupido e in generale fa emergere tutta la sua inesperienza. 

 

Palladino 5: la porta l'ha sempre vista piccola, però non ha nemmeno più quel minimo di guizzo che lo rendeva almeno pericoloso: al momento è un inutile orpello.

 

Galabinov 5,5: pochissimi palloni anche per lui, sfrutta il fisico e l'esperienza ma il suo peso offensivo e realizzativo è sostanzialmente nullo.

 

Lazovic 5:si nota solo per un salvataggio difensivo, il resto della partita è sostanzialmente invisibile.

 

Pandev sv: un finale di partita difficile per il macedone, qualche buona giocata nel marasma, ingiudicabile.

 

Juric 4: dopo la buona prestazione di Milano ripropone il tridente pur senza averne i mezzi, inspiegabile il cambio Rosi-Lazovic,incomprensibile come Palladino e Ricci abbiano fatto i 90 minuti, lascia parecchi dubbi la scelta di far giocare Pellegri e non Galabinov: spero che non arrivi dall'alto.

Rosi a me mette tristezza si

Rosi a me mette tristezza si vede chiaramente che è un giocatore inutile sia in difesa che in attacco, anche la sua fisionomia è triste, meglio lazovic che dovrebbe però giocare solo in attacco

Dieci undicesimi...

 
Come vedo siamo d'accordo su tutto tranne il tuo affetto per Veloso, giocatore che credo sarebbe riserva o da ultimi venti minuti (giusto quando c'è da mettere in ordine, rassettare, spolverare delicatamente l'ottoneria) per qualsiasi altra squadra di Serie A.
Ieri come sempre ho visto il suo trotto perpetuo, il senso della posizione da ex buon giocatore, anche un paio di diagonali difensive.
Ma il fatto che sia l'unico che batte gli angoli, e quest'anno non ne batta uno decente, le punizioni dalla tre quarti idem, i tiri da fuori idem tranne uno quasi decente, che si lamenti con la faccia da cocker lasciato fuori da un discount ad ogni azione non capita dai compagni invece di dare la carica, che si inventi lanci morbidi di prammatica sempre a metà tra portiere ed attaccante, che sia molle nei contrasti salvo poi prendersi un cartellino per proteste inutili...per me è lui la cartina di tornasole della nostra possibile retrocessione.
Wink
 

Ricci

Ricci รจ giusto un segagrilli

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo stile preferito per la visualizzazione dei commenti e clicca "Save settings" per attivarlo.