Re:Re:Milan 1 - Genoa 0

non sono d'accordo con te
 
io non sono affatto un "moralista", infatti ho scritto che se la squadra gira e i giocatori sbregano nella loro vita privata, buon per loro
 
e "lungi da me", davvero "lungi", centrare l'attenzione sugli sballi dei giocatori per distorglierla dai maneggi degli spinelli e preziosi di turno
 
però, ripeto, se la squadra non gira, un giocatore deve fare tutto quello che può per affrontare i match nella migliore forma possibile, non è una cosa "moralista", è una cosa pratica
 
secondo te, se un pugile che si gioca il titolo mondiale o un centometrista che si gioca l'oro olimpico, si presentano sì puntuali agli allenamenti, però dopo avere dormito tre ore a notte, bevuto come un'idrovora, mangiato come uno yeti (non ci metto scopare perché secondo me fa sempre bene, non ci metto pippare perché c'è l'antidoping) è la stessa cosa che se tengono "una linea di comportamento", come si dice, più "sana"?
 
e comunque, se hai ragione tu, da certi giocatori del Genoa dell'epoca avrebbe dovuto prendere qualche cazzotto  pure un certo Franco Scoglio, e non penso proprio che se li sarebbe meritati
 
se fai uno sport, maggiore ragione di squadra, devi essere corretto verso i tifosi che ti sostengono, i tuoi compagni di squadra che scendono con te in campo e si fidano di te, lo staff tecnico che ti schiera in campo fidandosi di te, e, volendo, verso chi ti (stra)paga
 
fa parte di questa correttezza presentarsi nella migliore condizione possibile ai match

Risposta al post di edoardo scritto il 20/03/2017 - 21:45
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto