IN B I NAZISCALIGERI VIVA IL BALLA

23/04/2018 - 23:47
Nel dramma che ci avvolge, nel pericolo di nuove malversazioni di Preziosi, dato che ormai siamo ostaggio di un delinquente che potrebbe chiamare un pinco-palla plusvalenzatore qualsiasi al posto di zio Balla, arriva in questo caldo lunedì pre-estivo a marassi il Verona. Verona che tradizionalmente per il fatto di avere tifosi nazisti e razzisti, provenienti dal cuore oscuro del veneto...

Arenati di Verona

23/04/2018 - 23:27
Perin 5,5: Poco impegnato, ma stranamente impreciso coi piedi. Una sbavatura sul finale del primo tempo, ma Romulo lo grazia. Biraschi 6: Purtroppo quando ha la palla tra i piedi spesso indulge in cross da centrocampo di stampo rugbistico. In fase difensiva bene con qualche ruggine. Rossettini 6: Non è Spolli, ma si fa apprezzare per un paio di salvataggi preziosi. Chiedo scusa di aver...

Il Muretto

Per inviare un messaggio sul muretto devi essere un utente registrato e cliccare qui.
L'utilizzo del muretto e' vincolato al rispetto di alcune semplici regole.

 

 

Re:Never walk alone Ot

Con Pruzzo e Conti inqualificabili, brutto invecchiare male.

Risposta al post di Ianna scritto il 24/04/2018 - 23:22
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Never walk alone Ot

80 minuti di calcio spettacolo,di tifo e di civiltà rovinati da una belinata e da un rigore.
Se finiva 10 1 era ingiusto senza considerare che si è giocato senza portiere e con Manè che si è divorato tre gols.
La Maggica del Guru annichiita con il nuovo profeta in panchina che non ci ha capito nulla.
"Io non ho vinto come Klopp ma siamo simili".
Ora andrà in onda il refrain della remuntada con i solito spocchioso tenore alla puttanesca.
Belli i due panchinari ex genoani,poi quando è entrato il corvo qualcosa è cambiato.
Complimenti ai tifosi italiani unici a fischiare l'inno del Liverpool e cantare piu volte Odio Liverpool.
Saluti da Salah un vero fuoriclasse.
Ianna

Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Ballardini è uno che se vuole lavorare deve prendere ste sfide qui.
Come De Canio e in determinate fasi della carriera è una cosa toccata a Reja e a Del Neri. Ma a tanti altri: lo stesso Nicola, Zenga, De Zerbi... 
Il buon Balla veniva dall'esonero di Palermo ed era fermo praticamente da un campionato, quando lo ha chiamato Preziosi le alternative erano la SPAL o il Verona, non so se ci fosse ancora in ballo la possibilità Udinese o quella Sassuolo, non credo che Cairo lo avrebbe preso al Toro.
Insomma sto rospo lo doveva ingoiare, sapendo che con un pò di ordine il Genoa poteva salvarsi in carrozza e lui guadagnarsi qui o altrove un campionato dall'inizio.
Perché che la rosa del Genoa fosse più forte delle 3 neopromosse e del Crotone direi che era evidente sin da subito.
Onestamente però non capisco Preziosi: non vende, non investe..ora di nuovo farà l'ennesima scelta incomprensibile, più nei confronti della piazza che non calcistica.
Anche arrivasse De Zerbi, la piazza lo accoglierebbe male avrà bisogno di tempo e non gliene concederà nessuno che unito alla rivoluzione della rosa che è inevitabile tra scadenza di contratto, prestiti e plusvalenze arriverà inevitabilmente.
Il che significa che se sbaglia la partenza butti via na stagione.
Veramente non ha alcun senso.
Intendiamoci: Ballardini è un traghettatore straordinario, ma che partendo a Luglio possa essere la scelta giusta è legittimo sia opinabile.
Al netto della gratitudine ci può anche stare che tu voglia partire con qualcosa di un pelo più divertente del sano pragmatismo ballardiniano.
Però boh dovrebbe essere accompagnato da qualcosa di più incisivo tipo l'arrivo di un Bielsa e massicci investimenti sul mercato, niente che mi sembra si intravveda all'orizzonte.
Ecco ad oggi, il mancato rinnovo di Ballardini mi sembra più che altro una sonora ripicca nei confronti dei tifosi del Genoa.
E se siamo ridotti a questo, torno a non capire cosa ci faccia ancora qui Preziosi.
Cosa aspetti ad andarsene.
Quale sia il motivo per cui non ha dato via il Genoa per trasferire armi e bagagli ad Avellino o a Verona....
salut
mashiro

Risposta al post di werder scritto il 24/04/2018 - 20:56
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

In realtà cazzeggiando tra una aereo e l'altro io sto cercando le dichiarazioni di balla dopo la mancata conferma nel 2013. Non mi ricordo a memoria ma erano state belle toste, era sceso sul personale, altro che programmi. Se qualcuno le trovasse...
Comunque è chiaro come sia tornato per affetto verso la piazza e per intercessione di Perinetti. Ed anche quanto fosse disperata la situazione se preziosi ha dovuto ingoiare sto rospo

Risposta al post di tidon grifo scritto il 24/04/2018 - 20:40
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

si infatti fra l'altro ho visto che fra i commenti dei tifosi ce ne sono alcuni di raffinato sarcasmo Smile

Risposta al post di werder scritto il 24/04/2018 - 18:06
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Il vero problema è che se non rinnova a Ballardini per prendere una scommessa che sia Inzaghi, Oddo o Nicola lo fa perchè Ballardini o allenatori simili rifiuteranno quello che l'indegno definisce piano industriale e non più progetto... che fantasia che ha. Il piano è semplice, far valutare al massimo gli acquisti "consigliati" dal suo figliolo che non dimentichiamolo di lavoro ora fa quello, Un allenatore navigato ci penserebbe non due ma mille volte prima di imbarcarsi in una cosa simile. Il non rinnovo a Ballardini già di per se senza logica, darebbe un ulteriore segnale alle sorti future del Genoa, zero programmazione sportiva e solo mantenimento delle sue porcate. Occhio a Gasperini, ma non per domenica.

Risposta al post di zeus65 scritto il 24/04/2018 - 17:36
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Per la parte su ballardini l'articolo sotto si potrebbe pubblicare domani sbianchettando la data.
Anche i commenti dei tifosi, immagino.
Chi ci libererà da questo loop infinito?
Da questo incubo da labirinto degli specchi?

http://www.ilsecoloxix.it/p/sport/2013/05/15/AP8K5MXF-ballardini_genoa_p...

Risposta al post di zeus65 scritto il 24/04/2018 - 17:36
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Oramai e' chiaro: lo zio a fine campionato torna a Lugo.
Inutile illudersi, non piace al Pope, non gli e' mai piaciuto e men che meno ora che e' diventato l'idolo delle folle.
Secondo me c'e' da auspicarsi che il successore sia almeno Inzaghi, in quanto, se l'alternativa e' Nicola si ripiomba nell'incubo di 6 mesi fa'.
 Me lo sento : Juric biondo.
 
Dico cio' non tanto per la buona stagione col Venezia, ma confido che un tecnico con un'esperienza da giocatore come quella di Inzaghi possa almeno garantire una fisionomia di gioco e di squadra con una logica umana. Ovvio, bisognera' vedere con che materiale.
I giocatori, a mente fredda, sarebbero sulla carta tutti sostituibili a fronte di un programma calcistico serio che, da queste parti manca da almeno 10 anni, e inoltre, come dite voi,abbiamo esempi di squadre come l'Atalanta che con una buona cantera e  un mercato razionale, ottiene buoni risultati senza follie economiche e pur non avendo il famoso bacino d'utenza sbandierato dai benpensanti delle tv.
Sono parole buttate li', intanto come sappiamo, visto il modus operandi, puo'  essere che su quel treno per Lugo ci finisca anche Perinetti.

Risposta al post di lancer955 scritto il 24/04/2018 - 15:23
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Buonasera Edoardo,
secondo me lo fa per spirito di innovazione.
Da buon imprenditore illuminato, ha capito che, in un mondo in continua evoluzione come quello del calcio, se non cambi continuamente rimani indietro e vieni fatto a pezzi dalla concorrenza.
Con sguardo sempre attento al futuro, ha da sempre adottato strategie innovative come la programmazione agile, l'organizzazione piatta, la creazione di rose disomogenee, e soprattutto lo sviluppo e monetizzazione del talento.
E' anche per questo che il Genoa, come molte altre famose aziende innovative, perde soldi ed ha tanti debiti ma vale tantissimo, e nessuno potra' mai permettersi di comprarlo.
Altro che Steve Jobs.

Risposta al post di edoardo scritto il 24/04/2018 - 14:40
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

hai detto bene,il gol di medeiros è roba x pochi

Risposta al post di Enzo65 scritto il 24/04/2018 - 13:19
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Quello che tu scrivi, Edoardo, è un perfetto sunto di logica e programmazione, ma parte da un presupposto a noi alieno: un progetto sportivo -anche di metà classifica quale potrebbe essere quello di piazze inferiori alla nostra in termini di fatturati quali Udinese, Bologna, Sassuolo, Atalanta etc.
Qui invece sembra ci si diverta a 'rompere un giocattolo' che ha dimostrato di funzionare e dar soddisfazione agli utenti (ovvero noi tifosi e gli abbonati Sky / Mediaset che seguono le nostre partite). Meglio creare confusione e ripartire col solito casino in cui non vige alcun senso se non quello di creare disaffezione e destabilizzazione.
Alla fine, sembra quasi che lo scopo principale sia proprio quello di dover alienare gli 'utenti' per proseguire con uno spleen calcistico in cui l'unica regola sia stare sopra le retrocedende e mercificare giocatori, simbolo e storia.
Peccato, perché con lo Zio in panchina, concordo che le cessioni di Perin, Laxalt, Biraschi (credo che il buon Armandino sia 'incedibile' ad oggi) più quelle che personalmente auspicherei di Galabinov, Lazovic e Taarabt (dopo il riscatto) potrebbero fruttare minimo 40 milioni di euro.
In pratica, basterebbero eccome per prendere un portiere di livello (Skorupski), un mediano interditore (che manca da due anni), il da te citato Romulo oppure Lazzari della SPAL e una seconda punta affidabile da 7-8 gol a stagione -oltre al riscatto del portoghese e di Bessa
Con Izzo, Spolli, Rossettini, El Yamiq, Zukanovic dietro sei a posto.
A centrocampo, so che mi attirerò gli strali del Muretto, ma personalmente credo che Veloso in condizione possa non far rimpiangere Bertolacci (chiaro che lo si deve mettere in condizione di giocare con due mediani / mezze ali vicino e NON in un suicida 3-4-3 di Juriciana memoria). Con Hilijemark, Bessa, Cofie a fare numero e un innesto dalle retrocedende (penso a Sandro o Viola del Benevento oppure a Castro o Hetemaj del Chievo oppure a Barak o Jankto dell'Udinese oppure a Barberis del Crotone oppure a Kurtic della SPAL) più magari il prestito di Sturaro sei decisamente a posto.
Sugli esterni, spero come detto sopra in Romulo oppure Lazzari da una parte con Mimmo dall'altra parte.
Davanti, credo che Lapadula rimarrà in quanto non vedo come arginare quella che altrimento sarebbe una minusvalenza dolorosa per la società. In più, imho il giocatore non è peggio di Destro, Paloschi, Antenucci e compagnia cantante. Anzi, pur essendo deluso dal suo rendimento, penso che con una preparazione adeguata e una squadra che non giochi solo a non prenderle, possa segnare quei 10-12 gol che ti fanno stare tranquillo.
A patto che giochi insieme ad una seconda punta, appunto, che attiri su di sé almeno un difensore e crei spazi per lui.
O che almeno giochi sempre un giocatore alla Medeiros o Pepito con caratteristiche tecniche e di imprevedibilità che innalzano il livello di pericolisità offensiva della squadra e possano servirgli quelle palle dentro l'area dove, pur con i conclamati limiti tecnici, può comunque trovarsi all'interno di un gioco a lui congeniale.
Ma tutto questo rimarrà pura utopia perché il 71 ha già detto che lui e solo lui può fare e disfare quanto gli pare.
Lui è lui e noi tifosi, la stampa, lo Zio Balla e tutto quanto gli permette di mercanteggiare senza ritegno -ecco, tutti noi- non siamo un cazzo.
 

Risposta al post di edoardo scritto il 24/04/2018 - 14:40
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Paragono Ballardini ad un gran cardiochirugo.Con un paziente moribondo in sala operatoria, è riuscito non solo a salvarlo con un intervento che sa di miracoloso,ma nello stesso tempo ha riunito al capezzale, tutti i parenti,che per ben note vicissitudini (vedove,maniman,nostalgici),avevano perso tenacia,affetto e speranze.
Il gran malato è guarito per ora, ma temo che qualcuno sia pronto a staccare la spina nuovamente per i propri loschi intrallazzi .
Siamo come  l'immagine di quello che per far dispetto alla moglie , si taglia il belino.

Risposta al post di edoardo scritto il 24/04/2018 - 14:40
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

È proprio questo il punto.
Non conta solo la salvezza, ma il modo in cui si è arrivati a conquistarla.
Ci sono basi solide per costruire un ciclo, con un allenatore saggio e un gruppo di giocatori che possono migliorare tatticamente e tecnicamente, ma che hanno già dimostrato orgoglio, attaccamento alla maglia, disciplina, compattezza.
 
Chiunque partirebbe da qui.
Non è questione di soldi, ma di buon senso e di sintonia con l'identità genoana.
Fare ciò che hanno fatto o farebbero Atalanta, Bologna, Chievo, Toro e Sassuolo.
Assecondare la continuità, senza dimenticare gli affari e senza rimetterci.
 
Volendo puoi privarti, sia pur a malincuore, di Perin, di Laxalt, di uno tra Izzo e Biraschi. Valgono almeno 30/35 milioni. Un'altra manciata si può raccattare dalla cessione degli esuberi (Rossettini, Rosi e alcuni dei 3500 giocatori sparsi in tutte le squadre del regno). Si può lasciare andare Bertolacci se non si trova un accordo col Milan. Si può cedere Lapadula perdendo qualcosina: una decina di milioni li vale ancora e magari gli si fa solo bene cambiando aria. Fa bene anche al monte ingaggi.
 
Con i 30 milioni di Pellegri e quelli degli introiti televisivi, si arriva a un totale che sfiora o supera i 70.
30 per la gestione corrente. 10 per il riscatto di Medeiros, che è già plusvalenza, 2 di perdita per liberarsi di Lapadula: ne rimangono circa 25 per un buon portiere, una punta non stitica, Romero, Callegari o chi cazzo vi pare, il riscatto di Bessa..
Più qualche operazione a basso costo. Per esempio Romulo, se il Verona retrocede. Costa poco e vale molto, ma molto, anche nello spogliatoio.
 
Tutto questo non avverrà e bisogna solo chiedersi perché.
Noi abbiamo un convincimento, che può essere giusto ma anche sbagliato.
Quello che mi aspetto è che TUTTI i genoani si chiedano perché e cerchino di darsi una risposta.
Vorrei indire un concorso e premiare la risposta più convincente e logica in grado di giustificare le eventuali trovate di Preziosi.
 
Un ultimo rammarico. Se a questo punto intervenisse un compratore, perfino uno totalmente digiuno di calcio, avrebbe tra le mani un prospetto in grado di provare a costruire un futuro, se non vincente, almeno convincente.
Fatevi sotto, è il momento giusto.

Risposta al post di grifo76 scritto il 24/04/2018 - 09:47
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Grifo76 non sono una delle vedove del mago (né ha bisogno di avvocati), ma gli va dato atto che se lo si lascia lavorare i frutti te li porta. Guarda quello che sta facendo a Bergamo. Li ha portati in Europa al primo giro, forse ci riesce anche al secondo ed in coppa Italia forse dimentichi come ha perso con la Rubentus... Qua quest'anno anche il Balla ha ottenuto risultati ma perchè vista la situazione ha lavorato tranquillo. In altri periodi quasi sicuramente i meriti se li sarebbero presi altri.
Se vuoi due numeri comunque da quando è arrivato lo "zio"  saremmo a 35 punti assieme a Milan e Fiorentina e sopra ci sarebbero Inter e Lazio a 36 Atalanta e Roma a 39 Napoli a 52 e Juve a 54 con una situazione apertissima fino alla fine del campionato..... e se anche ci facciamo due palle così talvolta...... i risultati giustificherebbero l'operato.

Risposta al post di grifo76 scritto il 23/04/2018 - 22:49
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Genoa 3 - Hellas merda 1

Ecco la differenza tra chi sa giocare a calcio e chi da calci al pallone. Anche il gol di medeiros merita attenzione, per nulla facile e scontato da realizzare, bisogna saper toccare il pallone e bene per fare certi gol, peccato solo che il portoghese ogni tanto si dimentichi di essere in campo, per ora è il suo più grande limite. Non dimentichiamoci il gol di bessa, lapadula avrebbe tirato una legnata e forse segnato o forse la palla avrebbe rimpallato addosso a qualcuno, bessa la piazzata con freddezza e precisione.

Risposta al post di lone wolf scritto il 24/04/2018 - 12:53
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto