Ritorno sulla Terra

07/10/2018 - 15:30
Nei più classici dei film visti,del clichè genoano ad hoc,il Genoa cade sul più bello,quando , dove e contro meno te lo aspettii. Sarà l'orario del belino che a fine partita ti gira peggio di una pala eolica ad Ostersund,ma perdere contro il Parma,nobile fallita,fino allo scorso anno a zappare zolle ad Avellino e Foggia,con giocatori del Trapani e del Carpi,con un...

UN PIATEK E TROPPO PARMIGIANO A PRANZO

07/10/2018 - 15:08
RADU 5: Ripete l'errore in uscita di Frosinone, questa volta non gli va bene. Non da sicurezza alla difesa sui calci d'angolo. Pera acerba. BIRASCHI 5,5: E' bastato che qualcuno lo definisse "da nazionale", e ha giocato come gioca la nazionale. Tartufo prematuro. SPOLLI 5,5: I suoi limiti vengono fuori tutti quest'anno. Speriamo la sosta ci porti in dono Lopez e la...

Il Muretto

Per inviare un messaggio sul muretto devi essere un utente registrato e cliccare qui.
L'utilizzo del muretto e' vincolato al rispetto di alcune semplici regole.

 

 

Re:Re:la buona novella

C'è ne stato uno anche per il Prof, ma non posso entrare nello specifico. Sul fatto che preziosi non sia il male assoluto è vero, pari sono i suoi estimatori quelli che oggi lo criticano, ma che fino ieri lo osannavano. Nessuno gli chiede di dare al polacco un contratto faraonico, ma gli si chiede che con quei soldi investa nel Genoa, in campi d'allenamento ( Cogoleto ) in giocatori di proprietà e non in primavere di inter o Milan e poi imbertati pure qualcosa per i tuoi conti in svizzera, fai pure bene. Qui sappiamo che un grande talento non può stare a lungo, ma almeno che la società sia solida, senza debiti, con strutture di proprietà ( il Ferraris da soli ) in modo tale da renderla forte ed appetibile per gente seria. Concordo che retrocedere sia una bestemmia, si rischierebbe veramente di farsi male e poi di serie cadette ne ho pieni di coglioni.

Risposta al post di luca77 scritto il 17/10/2018 - 17:34
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

E' chiaro che il giocatore, gia' da ora non ha piu' nelle sue corde di giocare altre stagioni con la maglia del Genoa. Come dite, i Gigi Riva non esistono piu'. Le bandiere sono i Marco Rossi o al massimo i Ruotolo, cioe' gente che comunque non puo' ambire a club di prima grandezza. In piu', abbiamo una dirigenza che gia' freme, per il semplice fatto che piu' lo tengo piu' e' alto il rischio di qualche infortunio  oppure che finisca il magic moment . Possibilissimo e pericolosissimo. Quindi, anche se restasse fino a fine campionato, sono certo che gli accordi sono gia' stati presi, come nel piu' tipico del Preziosi's style. Si sa' che funziona cosi' e oggi ancora di piu'.
Poi, come diceva qualcuno dopo il Parma, per disputare dei campionati abulici bastano sicuramente Favilli e Lapadula. Ovvio, nel campionato a 20, perche a 16 vai giu' come Giulio Verne.

Risposta al post di mashiro scritto il 17/10/2018 - 16:44
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

Hai ragione. Ne ricordo uno comunque su Scoglio
Una delle due volte in cui si era dimesso
Scusate l’errore

Risposta al post di luca77 scritto il 17/10/2018 - 17:34
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

Lo strisicione a cui fai riferimento era dedicato al mago della Bovisa: "Bagnoli, liberaci dai tuoi problemi: vattene!"
Almeno così ricordo io

Risposta al post di ginnetz1965 scritto il 17/10/2018 - 17:17
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

Mashiro, non avrei saputo scrivere di meglio
Dopodiché, di tutte le sporche che ha fatto Preziosi in questi anni, quella di pensare che "tanto ho Favilli" mi sembra decisamente la meno grave e non certo il motivo per pensare che sarebbe meglio ripartire dalla B o dalla C
almeno questa è la mia opinione
non credo al vessillo della dignità, non credo che fallire e ripartire dalla D sia automaticamente purificatore e trasformi una squadra e una società in un esempio di virtù
lo Scoglio - pace all'anima sua - che tanto viene incensato come esempio di orgoglio è uno che quando era al Genoa è stato criticato e non senza ragione "Scoglio liberaci dei tuoi problemi" se non sbaglio campeggiava in Nord ...
Se uno mi dice "tra Badra e Nesta mi prendo Badra" non mi fa sentire orgoglioso di essere genoano, mi prende per il c@@o ... ripeto, almeno a me. Non pretendo di essere nel giusto o di dare lezioni. Esprimo semplicemente dei concetti a persone il cui intelletto mi stimola frequentemente su questo spazio
Preziosi mi sta su c@@@o, ma sono certo che non sono disposto a pagare un prezzo così alto quale un fallimento, un paio di retrocessioni etc. per togliermelo dalle palle. Senza garanzia poi che quello che viene dopo sia meglio
Seguo il Genoa da 30 anni (ammetto di essere foresto), ma di presidenti che mi hanno fatto sentire orgoglioso faccio fatica a ricordarne, né di persone esempio di specchiata virtù. Forse Fossati, mi dice mia moglie
Circa le bandiare, nelle squadre come il Genoa sono tali quelli che non hanno mercato. Di GIgi Riva non ne vedo. L'ultimo è stato Di Natale
Concludo: mi piacerebbe avere presidente Percassi, forse anche Cairo e Pozzo. Anche Della Valle (nonostante a Firenze ne dicano di ogni). Però questo abbiamo e finché questa città non avrà un imprenditore locale con le possibilità economiche e disposto a prendere il Genoa, questo ci tocca. L'alternativa sarebbe uno come lui, che magari ci capisce ancora meno. A questo qui stare in A piace e fa di tutto per restarci. Non sarà molto, ma me lo faccio andar bene ...
Spero di non aver urtato la sensibilità di nessuno, non era mia intenzione. Volevo solo esprimere una voce un po' diversa dal "Preziosi male assoluto a prescindere"
Grazie per leggermi e soprattutto per consentirmi di leggere cose sempre interessanti
Fabio

Risposta al post di mashiro scritto il 17/10/2018 - 16:44
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

Detto che io sono fermamente convinto che Piatek finirà la stagione al Genoa, se prosegue su questo andazzo non è Preziosi che decide.
Preziosi, decide per Kouamé o per Biraschi, il suo procuratore al limite si presenta con boh 10 milioni e un raddoppio da 3/400 mila a 7/800?
Pareggi l'offerta metti una clausola a 15-18 e fine del discorso.
Piatek,come dicevo prima, è a un livello che il procuratore arriva qui ci sono 100 milioni per te,7 per me e 6 per 5 anni al calciatore. Esagero.
Gennaio o Giugno non puoi dire di no.
Tieni un giocatore scoglionato, ti metti guerra col procuratore e 100 milioni non te li daranno mai più.
Dopodiché a Gennaio salvo scossoni, fatico a credere che possa partire Piatek per quelle cifre.
Ha 23 anni, ha solo 4-5 mesi ad alto livello, 0 esperienza internazionale e nel cuore della stagione dovresti investire 100 milioni di euro e rotti per metterlo in panchina o mandarlo a risolvere i problemi di goal del Real Madrid, piuttosto che del Bayern di Monaco. Non proprio una maglia leggera, non proprio banale soprattutto per uno che al massimo nella sua vita ha fatto 1 goal in Nation League.
In estate, è un inserimento più graduale. Lo compri a inizio mercato, fa la preparazione con te, le tournéé si inserisce nel gruppo parte con delle pressioni giuste eccetera eccetera.
Posso pensare che una squadra come il Napoli possa proporti un pò di comprimari,30-35 milioni e 2-3 a lui facendogli finire l'anno da te.
Un pò come ha fatto giusto il Napoli con Inglese.
Lo compri, lo lasci dov'è, finito l'anno lo valuti con calma in ritiro e poi vedi che farci.
Perché per ora la vede gigante ma per far parte di quelli buoni devi vederla gigante 2-3 anni di fila.
Icardi, tanto per dire uno con lo stesso tipo di caratteristiche, è uno che timbra 1 goal a partita da 4-5 anni.
E comunque il vero anno di consacrazione sarà questo, se continua a fare 1 goal a partita anche in Champion's.

Risposta al post di tidon grifo scritto il 17/10/2018 - 14:52
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

Tutto vero, tutto condivisibile.
 
Tanto è vero che io sono convinto che partirà a gennaio e per due motivi.
Il primo motivo è evidentemente legato alle offerte che arriveranno.
Il secondo motivo è che di sicuro gli accordi per Favilli prevedevano un certo numero di presenze e con un Piatek così farebbe solo del gran panca.
Infatti il furbacchione di Avellino comincia a buttare il sasso.

Risposta al post di mashiro scritto il 17/10/2018 - 14:21
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

Perle di saggezza!!! Concordo 100%

Risposta al post di mashiro scritto il 17/10/2018 - 14:21
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:la buona novella

tutto giusto ma a gennaio non lo devi cedere, va bene a giugno non puoi trattenerlo è probabile, ma a gennaio lo tieni punto.
Ma ormai con preziosi ogni decisione è una sciagura, il genoa non è piu la squadra che amiamo è un non-senso con la nostra maglia

Risposta al post di mashiro scritto il 17/10/2018 - 14:21
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:la buona novella

Che però lasciami dire Piatek non è il problema del Genoa di Preziosi.
Il problema è che la cessione Piatek, non sarà la soluzione dei problemi del Genoa di Preziosi.
La Juve non ha smesso di crescere per colpa della cessione di Pogba, ma ha iniziato a farlo per merito della cessione di Pogba.
Il Napoli non è diventato la seconda forza in Italia per colpa della cessione di Cavani e Lavezzi, ma per averlo fatto.
Al contrario le milanesi non han saputo cedere Icardi e Donnarumma per crescere e faticano molto di più.
Lo stesso Toro ha fatto l'errore di tenere Belotti o l'Udinese ha iniziato a faticare quando non ha dato via D'Agostino.
Il Doria è retrocesso perché non ha saputo gestire il post qualificazione in Champion's: dovevano alzare il monte ingaggi prendendo giocatori d'esperienza e dar via Pazzini-Cassano.
Il calcio, in particolare quello moderno è un business, in cui bisogna saper scindere tra il cuore e la ragione.
Piatek è chiaro che andrà ceduto, non è sensato tenercelo al Genoa.
Preziosi quando dice che il suo procuratore lo obbligherà a cedere, dice una grande verità: tra 3 mesi massimo 4, arriva e ti dice la squadra X mi offre 3 milioni l'anno.
Il Genoa 3 milioni non si può permettere di darteli, fine.Il Genoa farebbe fatica a promettere un rinnovo a 1,5-1,8 con una clausola da 40-50 milioni.
Però il problema qual'è: è che i debiti del Genoa non caleranno, che comunque andranno via 6-7 giocatori tipo Biraschi, forse Kouamé, magari Gunter o Radu se faranno bene il resto della stagione.
Il problema non è Piatek, Piatek è un biglietto della lotteria.
Solo che il premio della lotteria finisce in Svizzera.
E noi, noi ce la pigliamo..

Risposta al post di tidon grifo scritto il 17/10/2018 - 13:53
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

la buona novella

oggi ho aperto la gazzetta e preziosi parla di piontek, vado a memoria dopo una domanda su piontek a gennaio:
"piontek è essenziale per il genoa certo il mio sogno è trattenerlo ma so già che dovrà andare via perchè fra procuratore e richieste sarà impossibile trattenerlo, noi punteremo allora su favilli"
Io penso che ripartire dalla B o dalla C senza preziosi sia il male minore, fottendosene degli sfottò e delle feste degli altri.
Credo sia ora di segnalarlo compattamente e disertare lo stadio

Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:..molti neanche li ricordavo

Figurati roller non era certo riferito a te.

Risposta al post di roller scritto il 16/10/2018 - 16:19
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:...molti neanche li ricordavo

Vorrei vedere di quei 4 milioni quanti sono arrivati davvero a destinazione. 4 milioni è costato Piatek, meno di 4 Sandro, 4 Kouame.
Dimmi tu come possono essere gli stessi soldi.
Il sosia di Caniggia avrà passato questa coda d'Estate nelle spiagge calabresi a trombare come nemmeno Borriello ai tempi d'oro.
 

Risposta al post di roller scritto il 16/10/2018 - 14:56
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:..molti neanche li ricordavo

non rientro certamente nei cialtroni (almeno credo) io veramente alcuni non li ricordavo....e condivido il fatto che molti ne mancano dall'elenco.
Saluti

Risposta al post di Mister No scritto il 16/10/2018 - 15:04
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto

Re:Re:Dalla Spagna: 60 trombe per Piatek

Infatti. A Bergamo e Udine vendo campioni ma hanno degli impianti di allenamento e degli stadi di proprietà. A Udine e Bergamo hanno degli impianti per le giovanili che noi ce li sogniamo di notte per la prima squadra.
Se Preziosi vendesse quel che vende tenendo i conti in ordine ed investendo in strutture (perfino quel bruciabaracche di Catania coi soldi delle plusvalenze ha creato un centro sportivo) si potrebbe perfino essere contenti se becca il Piatek di turno.
Invece lui vende a rotta di collo e noi dibbiamo giocare nel Signorini malconcio con la squadra che deve andare in ritiro per permettere di rizollare il campo di allenamento, visto che ce n'è uno solo. Penso che forse serva andare in serie D per trovare un'altra squadra che ha un solo campo di allenamento.

Risposta al post di Mister No scritto il 16/10/2018 - 10:22
Accedi per partecipare alle discussioni sul muretto