Marzo 2019

Partenze e Ripartenze

Autore: 
edoardo
Campione d’Italia delle partenze (di giocatori) il Genoa si offre ingenuamente alle ripartenza
dell’Udinese.
 
RADU 4,5: Incolpevole sui gol, rischia di regalare un rigore con un’uscita assurda. Inguardabile coi
piedi. Jandrei dev’essere una schiappa totale.
PEREIRA 4: Regala a Lasagna il gol del 3-0, ma l’attaccante spreca. Mai un cross che sia uno
azzeccato.
ROMERO 5: Fa quel che può in una difesa lenta e totalmente inerme di fronte alla velocità degli
avversari. Impacciato in un contropiede che lo vede attaccante in campo aperto.
ZUKANOVIC 4,5: Orridi i suoi duelli con Okaka, ridicolo sulle ripartenze degli avversari.
 

Grifoni con gli zebroni pulcini con le zebrette

Autore: 
tidon grifo

Un gol di un ex doriano e una prodezza di una plusvalenza di preziosi risolvono la partita per l’Udinese.

Sturiamoci gli Occhi

Autore: 
Ianna

Ora possono dire tutto quello che vogliono:
Lo hanno detto prima della partita e lo scriveranno anche dopo.Come gli sbruffoni e gli stolti.

Veni, vidi e non Vici

Autore: 
mashiro

Radu sv: partita ingiudicabile del portiere rossoblù, non viene mai chiamato in causa, qualche rinvio coi piedi non sempre eccezionale ma il vento non aiuta.

Passato e presente

Autore: 
edoardo

Al Tardini si affrontano Parma e GenoaDP, vale a dire il passato e il presente del calcio marcio. La differenza è che il marcio di Tanzi ha prodotto Europa e campionati di vertice, mentre il marcio preziosiano ha prodotto mediocrità, disaffezione e mal di fegato dei tifosi. Esordisce Jandrei tra i tanti semiesordienti del mercato compulsivo.

A parte Criscito, i giocatori in campo che hanno vestito per il maggior numero di partite la maglia rossoblù sono Kucka e Rigoni, che giocano nel Parma. Stranamente, dopo tanti primi tempi soporiferi, il Genoa comincia dando mostra di una certa vivacità.

Zero punti a Parma

Autore: 
mashiro

Jandrei 6,5: poco impegnato tra i pali, molto meglio di Radu con i piedi dove si vede che è brasiliano,benino nell'occasione del goal con una buona respinta sul primo colpo di testa, poco aiutato dalla difesa. Gestisce ottimamente l'uno contro uno di Gervinho inducendolo all'errore che tiene vivo il Genoa fino alla fine.

Pereira 5,5: Gervinho è un cliente difficile e si vede che lo teme, poco incisivo anche in avanti nonostante l'ivoriano non lo segua e gli laci molto spazio.

Romero 6: parte male, sembra stranamente deconcentrato ma fa una bella battagila con Inglese nel secondo tempo e esce bene con la palla.

Zukanovic 7: nella partita in cui poteva essere più in difficoltà contro Gervinho estrae una prestazione maiuscola sempre preciso e puntuale.

Il Trionfo della Mediocrità

Autore: 
Ianna

Il Genoa dei Tre P.P. P.è tutto qua.
Questa è la migliore versione possibile,o per meglio dire quella che vorrebbe sempre il nostro amatisssimo Presidente.

Trotterellando alla meta

Autore: 
mashiro

Radu 6: quando la palla dalle tue parti arriva poco, soprattutto giocando in porta è facile non essere in ritmo e fare qualche errore di più.

Biraschi 5,5: ha pessimi tempi di gioco e non è granché quando ha la palla tra i piedi, ha il merito di procurarsi un rosso e di un paio di chiusure nel primo tempo, giustamente sostituito nella ripresa.

Romero 6,5.: niente giallo, niente falli stupidi, l'attacco del Frosinone oggettivamente è poca cosa per il centrale argentino che guida il reparto ottimamente tenendo la linea del fuorigioco in maniera impeccabile.

Zukanovic 5: lento nel girare palla ma soprattutto fallo inutile da cartellino subito dopo il rosso agli avversari, una cosa che da un giocatore d'esperienza non ti aspetti.

Criscito 5,5: dire che la sua partita è negativa sarebbe ingeneroso, qualche buon cross e tanti altri palloni calciati malissimo addosso al fortino ciociaro.