Aprile 2018

Tutti al mare

Autore: 
mashiro

La salvezza matematicamente raggiunta con la sconfitta del Chievo in casa della Lupa manda definitivamente in ferie il Genoa.

IN B I NAZISCALIGERI VIVA IL BALLA

Autore: 
tidon grifo

Nel dramma che ci avvolge, nel pericolo di nuove malversazioni di Preziosi, dato che ormai siamo ostaggio di un delinquente che potrebbe chiamare un pinco-palla plusvalenzatore qualsiasi al posto d

Arenati di Verona

Autore: 
edoardo

Perin 5,5: Poco impegnato, ma stranamente impreciso coi piedi. Una sbavatura sul finale del primo tempo, ma Romulo lo grazia.

CON LA ROMA MAI UNA GIOIA

Autore: 
tidon grifo

Caliamo su Roma caput mundi dopo che la Roma ha fatto la sua impresa del decennio con l’eliminazione del Barcellona.

La maledizione continua

Autore: 
GiRRed

Perin 6.5: nel finale due parate molto positive su Florenzi raddrizzano una serata con qualche sbavatura e non completamente incolpevole sul goal

Anche quest'anno non è successo

Autore: 
layos

Perin 6: sufficienza stiracchiata per Mattia, non in perfette condizioni fisiche. Non che abbia avuto da fare chissà cosa, ma 2-3 volte ha fatto delle sbavature in uscita non da lui. Per fortuna la serata un po' così gli è capitata contro Ricci e Trotta, che tirano in porta meno di noi.

Rossettini 6.5: ottimo, come tutta la difesa, il reparto che più si è giovato della cura Ballardini. Chi entra entra, erige un muro davanti a Perin e non si passa, non si segna. 

In Bessa a Tutti

Autore: 
Ianna

Per una volta cominciamo dalla metà e non dalla fine:

Se una Gradinata canta,intona e indirettamente invoca un nome cosa fa l'uditore?

Va da Amplifon alla veneranda età o asseconda il grido dei "suoi"tifosi?

Primo non prenderle

Autore: 
mashiro

Perin 6,5:poco impegnato comunque sempre molto sicuro negli interventi e nel far salire il reparto.

Biraschi 6,5: partita gagliarda del difensore romano sempre puntuale negli interventi, non si fa mai sorprendere e non patisce nemmeno i continui cambi di posizione tra Zapata e Quagliarella.

Spolli 6,5: il reparto tiene ed è merito dell'argentino che come al solito guida il reparto trovandosi più a suo agio nelle sportellate che non a far girare il pallone. Ballardini però non gli chiedeva il fioretto ma le cannonate.

Zukanovic 6,5: dopo la non brillante prova di martedì, parte un pelo in difficoltà poi si riprende e sale

Pereira 5,5: prova opaca, sofrre dietro gli avanti del Doria e non brillante davanti ma ha la giustificazione che nel secondo tempo Ballardini rinuncia a giocare.

UN DERBY NON PERSO, UN DERBY UN PO' COSI'

Autore: 
tidon grifo

Ci si aspettava un derby con un po’ di effervescenza, le premesse degli ultimi tempi recitavano di un Genoa ballardinizzato che aveva conquistato diritti per poter combattere ad armi pari, e di una Samp che aveva  mostrato di essere in crisi raggranellando sconfitte col pallottoliere.
Ma nelle ultime uscite il Genoa aveva mostrato la corda mentre la Samp aveva espugnato Bergamo.
Purtroppo la realtà, la verità dell’era preziosiana recita che la squadra gregaria di Genova con al comando un Viperetta qualsiasi ha tredici punti in più e qualche vaga speranza europea e rischia di vincere il quarto derby consecutivo e sarebbe un pessimo record negativo: il progetto di Preziosi “ho un progetto non mollo” era questo, salvarsi a stento e lasciare che l’altra squadra con un Viperetta qualsiasi, un buffo e strambo personaggio, conquistasse l’egemonia.

28 punti d'oro

Autore: 
layos

Perin 7: Prende una palla pazzesca su Pavoletti e poi non ha molto altro da fare, salvato da un palo e incolpevole, ovviamente, sul rigore

Rossettini 6: fa sentire la mancanza di Spolli che in generale da un'idea di maggiore sicurezza

Biraschi 6: alterna cose buone a cose meno buone, un paio di volte si fa scappare l'uomo

Zukanovic 5: il peggiore del Genoa, oltre all'ingenuo rigore, tantissimi palloni sbagliati in appoggio