Novembre 2017

Chi sbaglia Paga

Autore: 
Ianna

In questo anno disgraziatissimo e maledetto,non poteva mancare anche la sconfitta nel derby.

Dopo la mancata cessione della società,una campagna acquisti patetica con una susseguente classifica vergognosa,è arrivata puntuale la mazzata esistenziale e psicologica della stracittadina,contro una Delegazione dipinta alla vigilia come una Corazzata e che invece si è rilevata,seppur vincitore,molto più modesta di quanto sia stata descritta e decantata.

Come si dice a Napoli,"Pareva na grande femmena e invece era na grande Zoccola".

A pagarne inevitabilmente le spese in casa nostra,sarà Juric al secondo esonero consecutivo con la stessa squadra,che sarà accompagnato con un biglietto di sola andata verso la Croazia ma con un bonifico cospicuo da quasi 800mila euro all'anno.

L'ULTIMA SPIAGGIA

Autore: 
edoardo

Avvertenza: il derby è una partita speciale e merita pagelle speciali. Si valuterà, in base allo standard di ogni giocatore, chi si è sforzato di dare qualcosa di più e chi invece non ha giocato da derby.

 

PERIN 6. Nessuna colpa e nessun miracolo. Ma l'atteggiamento era quello giusto.

IZZO 8. Un paio di anticipi e di appoggi illuminati ad inizio partita. Non molla mai. I tacchetti lasciati sulla gamba di Quagliarella gli meritano un'ovazione.

ROSSETTINI 3. Colpevole sul primo gol che ha cambiato il derby. Peggiora il voto nel secondo tempo quando cerca di mandare in gol Quagliarella come un qualsiasi Gentiletti.

ZUKANOVIC 3. Sbaglia sul primo e sul secondo gol. Come Rossettini. Non si entra in campo in un derby pensando alla data delle prossime vacanze.