Giugno 2017

NON VENDO IL GENOA (poesia)

Autore: 
Freddie Beccioni

Non vendo il Genoa, nessuno si senta offeso
Non vendo perché nessuno offre quanto ho speso
Non vendo perché nessuno fa un’offerta decente
Non vendo perché nessuno mi offrirebbe niente

Buonanotte vecchio Genoano!

Autore: 
Nemesis


Poveretto!
La notizia ti ha colto di sorpresa, inaspettata e brutale, ma ora che la Asl ti ha dichiarato esente dai tickets per raggiunti limiti di età, hai finalmente capito: sei diventato vecchio!
Nel frattempo Preziosi ti ha fatto sapere, con il solito stile ambiguo e mendace, che il Genoa sarebbe in vendita… ma solo a certe condizioni, che tradotto significa “me lo tengo finché mi serve”.
 

Portieri: i guardiani del vuoto

Autore: 
Nemesis

Il destino ha sempre avuto una passione per i travestimenti.
Gli piace introdursi nelle vicende, assumere insospettabili sembianze, e poi agire, nel bene o nel male, fino a dileguarsi tra gli sguardi esterrefatti dei protagonisti.
Quella volta lo scenario prescelto fu un campo di calcio, durante l’allenamento, nello scarno dialogo fra un dirigente e il portiere di riserva.
“Senti Renato, mi spiace ma dobbiamo lasciarti a casa: Aldo ci ha chiesto di convocare suo fratello Dino, e non possiamo negarglielo; non ti arrabbiare, è solo per questa volta, e ti daremo lo stesso il premio partita”.
In quel preciso istante, l’inconsapevole Renato Gandolfi imboccava la rotatoria della vita per il verso giusto e, schivata la prima uscita verso Superga, si trovò a mediare il dolore per i compagni perduti con i presagi del suo futuro genoano.
Aldo era il terzino granata Ballarin, e suo fratello Dino il terzo portiere, ma il titolare Bacigalupo era così integro da lasciare rare apparizioni alle riserve, e questo spiega la richiesta del dirigente Anisetta che, ignaro, forzò la sorte.