Febbraio 2017

QUEL CHE RESTA DEL GIORNO

Autore: 
Nemesis


Nel suo tinello maron comprato all’Ikea con lo sconto del 40% riservato ai nobili decaduti, il Presidente fuma la pipa e riflette.
E quando Preziosi riflette c’è da toccarsi i maroni.
Sa che la situazione è grave, e si tormenta chiedendosi “dove ho sbagliato?”, ma si dà subito la risposta: “dovevo vendere Perin prima che si infortunasse”.
Non c’è speranza, è fatto così, e infatti nella vita ha collezionato migliaia di “uova-oggi” sempre preferite alle vecchie “galline-domani”, che faranno anche buon brodo ma, proseguendo nella metafora, se le cucine sono piene di pentole, chi s’è fregato i coperchi?

TUTTO QUEL CHE E' GENOA

Autore: 
Ianna


 

"Io vivo fuori del mondo reale.
Vivo in un sogno,vivo in un'idea,un 'idea che mi innalza,mi ricrea nella miseria".
Un vecchio adesivo comprato chissà quanti anni fa,recitava su uno sfondo rosso e blu,una scritta in bianco:
"Il Genoa Siamo Noi".
I Noi oggi,dopo innumerevoli umiliazioni,stizzite provocazioni,insulti alla storia del Genoa,si sono finalmente destati dal torpore e dal lungo sonno che li ha avvolti per almeno un decennio,assorti dalle vacue promesse e indicibili chiacchere del Giocattolaio.

MEGLIO DUE FERITI CHE UN MORTO

Autore: 
layos

Lamanna 5:  non finisce partita senza che faccia qualche vaccata.
Goal su punizione sul suo palo stando al centro della porta.
Speriamo che finisca presto quest'agonia e torni presto Mattia.

Munoz 6: una partita senza sbavature, fa valere il suo grande temperamento quando serve

Burdisso 5,5: patisce il non trascendentale Petkovic e sbaglia diversi disimpegni semplici in uscita.
Non manca l'impegno, ma le prestazioni sono sempre punteggiate di imperfezioni

LA PRESENTAZIONE: "Mandorlin"

Autore: 
Grifondoro70

Immaginate che il Genoa debba affrontare in trasferta una squadra che nel nuovo anno non ha mai vinto, che ha fatto la bellezza di 2 punti nelle ultime 10 partite, ultima in quella porzione di campionato, nella quale ha segnato 9 goal e ne ha subiti 25, che è reduce da un 5-0 preso dall'ultima in classifica, che ha appena esonerato l'allenatore assumendone uno non propriamente amato, a pelle, dalla piazza, che ha un presidente che non si presenta allo stadio e una tifoseria organizzata che ha appena invitato tutti i sostenitori a disertare il campo come segnale forte di protesta.

SCOGLIO GENOANO

Autore: 
Nemesis

Ora che sono morto, potete descrivermi come vi pare.
Vi concedo i luoghi comuni, le frasi fatte, i finti ricami su aneddoti veri, e con le vostre pennellate di retorica mirate pure al petto, tanto il mio cuore è avvezzo ai sobbalzi  e, nella maniera più assoluta, è invulnerabile.
L’importante è non confondere l’uomo con il personaggio, perché so bene quanto ai Genoani piaccia strofinarsi nella terra di nessuno tra i fatti e la mitologia.

NON MERITATE

Autore: 
Freddie Beccioni

Non meritate le mie parole.
Non meritate le nostre parole.
Non meritereste le parole di ogni singolo tifoso rossoblu.
Non meritate gli sfoghi di chi somatizza, non meritate il vomito di chi si deve liberare di un peso che fa male, non meritate nemmeno una scoreggia di quelle che puzzano dei  gas di scarico di Nenchino misti a concime organico della bassa padana.
Ogni parola spesa per l’attuale dirigenza, ogni possibile insulto, ogni giro di parole offensive per aggirare le querele, sarebbe sublime poesia in confronto a quello che rappresenta e a quanto stia infangando il nome, la storia e la filosofia del Genoa.

LA PRESENTAZIONE: "Ogni limite ha una pazienza"

Autore: 
Grifondoro70

E' ora di finirla.
Il Pescara è la peggior squadra d'Europa.
9 punti in 24 giornate.
L'unica a non aver ancora vinto una partita sul campo.
55 goal subiti, una media di 2,3 a partita.
12 partite in casa, 4 pareggi.
Tra le mura amiche, 9 goal fatti, 27 subiti.
Nel nuovo anno, zero punti e 6 sconfitte consecutive.

TUTTE LE ROSE DEL PRESIDENTE

Autore: 
Nemesis

ATTENZIONE !!
A tutti i Genoani del pianeta Terra e delle galassie limitrofe.
Sto per mostrarvi, in anteprima esclusiva, l’elenco completo di tutti i giocatori transitati nel Genoa negli ultimi 14 anni; anzi, un elenco “quasi” completo, perché come ci insegna il profeta Enrico la contabilità è un’opinione, e forse neppure lui sa quanti siano i contratti stipulati davvero o quanti fossero solo “etichette” per le allodole.

GATTOPARDISMO A TINTE ROSSOBLU

Autore: 
mashiro

Lo svolgimento della partita è di facile interpretazione: squadra più forte incontra squadra più scarsa, la forte caracolla e vince, la scarsa fa la sua onesta partita e perde.
Il Genoa parte bene e tiene botta per 25-30 minuti, finché Veloso riesce a tenere il centrocampo sembra quasi che tutto possa trascorrere in 90 minuti di ordinaria amministrazione.
Appena il portoghese perde minimamente il passo e fatica con il diretto avversario la partita del Genoa lentamente ma inesorabilmente finisce.

DUE GOL DA GEMELLAGGIO

Autore: 
Freddie Beccioni

LAMANNA 5,5: Più reattivo degli ultimi “Merluzzo Sundays”, ma non la blocca nemmeno per sbaglio e da ben poca sicurezza alla difesa.

MUNOZ 6: Senza infanzia e senza loden.
Almeno non prendiamo il cappotto.

BURDISSO 5: Il senso della posizione c’è. Peccato che spesso sia la pecorina.
Si fa infilzare da Insigne da perfetto nonno Asado.

GENTILETTI 6: Decide che il miglior modo di uscire con la sufficienza dal San Paolo è rompersi.

ORBAN 5,5: Torna a ricomporre la catena dell’incubo, con Laxalt e pure l’aiuto di Palladino.