Dicembre 2016

IL BUON ANNO DEI GIRINI D'AFRICA

Autore: 
delcu

E anche quest’anno sta terminando.
E’ il dodicesimo che vedo tramontare dall’equatore, dove tutto muore ogni sera e ad ogni alba nuova risorge, dove la speranza ha casa perché il futuro non esiste, esistono centinaia, migliaia di presenti.
Sono invece otto anni che conosco Joseph, Mystick, Bata, Maxwell e Patrick.
Erano bimbi di slum che sorridevano appena vedevano un pallone e che, prima di tanti altri, avevano voluto credere alle mie parole: “senza istruzione non c’è vita migliore, senza amicizia non c’è gioco del calcio”. Il presente, da 2800 giorni, è studio, allenamento e partite. E’ stare insieme, essere cresciuti fianco a fianco imparando che se sei nato sfigato, non è che l’unica speranza è che ti piova addosso una vagonata d’oro zecchino o che ti selezioni il Real Madrid. 

TORERO CAMOMILLO

Autore: 
tidon grifo

Un Genoa che l’antivigilia della vigilia di natale si presenta nell’arena del Toro, con l’immagine di un camaleonte, di un rapace che si è travestito da tacchino nelle ultime due partite, come un grifone che sfodera gli artigli con la Juventus e sfodera i pio pio del pulcino col derelitto Palermo.
Con le scollature del mercato natalizio che lo rendono mutante e ambiguo, con un Pavoletti inviato nella calza della befana a Napoli, un Rincon probabilmente inserito nel ripieno dell’abbacchio al forno pronto per essere consumato nelle feste di Trastevere.

IL CANTO DEL GALLO

Autore: 
mashiro

Lamanna 6: incolpevole sul goal, si guadagna la pagnotta nel finale non da grossa sicurezza in un paio di contropiedi granata che rischiano di farci capitolare.

Izzo 6,5: partita di sostanza, difende bene su Ljiaic un paio di imbucate per Lazovic sono da regista più che da marcatore. In difficoltà quando nel finale viene spostato in mezzo.

Burdisso 5: il goal è tutto sulla coscienza del capitano che decide di non colpire favorendo l'intervento di Belotti, un paio di indecisioni nel finale contro l'indiavolato attacco granata

LA PRESENTAZIONE: "Cuore Granata"

Autore: 
layos

Nonostante arrivi da due batoste piuttosto dure il Torino resta una delle più belle realtà del nostro campionato, una squadra che appare ben costruita, equilibrata e mediamente forte in ogni reparto.
Il coup de théatre di fine mercato con l'ingaggio del portiere inglese Hart, scartato da Pep Guardiola perché non lo ritiene sufficientemente dotato di buoni piedi per una squadra che deve far giocare anche il portiere, è stata la ciliegina sulla torta di un mercato scoppiettante, partito con l'ingaggio di Sinisa Mihailovic, un uomo che mi ispira epidermica simpatia nonostante la sua lunga militanza in blucerchiato. 

SICILIAN ROULETTE

Autore: 
mashiro

Perin 10: l'espulsione da vero cuore genoano allontanerà di nuovo le pretendenti, bravo Mattia resta con noi. Incolpevole sui goal e mai chiamato in causa in generale.

Izzo 5,5: quasi incolpevole sui goal. Non si vede molto in fase di proiezione offensiva.

Burdisso 5: sul primo goal rosanero l'intervento appare poco deciso, in generale molto meno sicuro delle precedenti partite.

Munoz 6: difensivamente vale il discorso di Izzo, offensivamente ci prova un paio di volte alla ricerca del goal dell'ex.

Lazovic 6: la corsa c'è, buona la punizione e alcuni cross, cala nel finale.

Veloso 6: ordinaria amministrazione nei suoi '30 minuti esce per un infortunio e la sua assenza si sente oltremodo.

Cofie 5: prestazione discreta nella prima ora di gioco,finisce travolto dagli eventi nel finale.

Laxalt 4,5: peggior partita stagionale per l'esterno uruguagio, forse condizionato dall'infortunio o in debito di ossigeno per i troppi minuti sbaglia molti palloni.

Un suicidio perfetto

Autore: 
Ianna

In Gradinata Nord campeggia da un paio di anni uno striscione,che viene accompagnato anche all'inizio delle partite dal relativo coro:
"You never walk alone".

LA PRESENTAZIONE: "Provaci ancora, Zamp!"

Autore: 
Grifondoro70

Dopo il campionato scorso concluso a quota 39, un solo punto in più del retrocesso Carpi, sembra proprio che Zamparini ci voglia riprovare con maggiore convinzione.
Ultimo posto in classifica.
6 punti in 16 partite.
Zero punti nelle 8 partite in casa.
Unica vittoria a Bergamo, poi tre pareggi esterni con Inter, Crotone, sampdoria.
31 goal subiti, seconda peggiore difesa dietro al Cagliari.
11 goal fatti, secondo peggior attacco dietro l'Empoli.

CIAONE VIOLA

Autore: 
Ianna

E' davvero un momento negativo per lui.
Cerchiamo di capirlo e chi non vedeva l'ora che se andasse è stato accontentato.
Parliamo di Rincon o di Pavoletti?
Di Preziosi o chi altri?
Macchè,ci riferiamo a Matteo Renzi gran tifoso viola,che dopo aver perso praticamente il Referendum da solo,perde anche con la sua Fiorentina dopo la batosta a suon di NO di due domeniche fa.

COME SUONARE LA VIOLA

Autore: 
Freddie Beccioni

PERIN S.V. : Inoperoso, nella sua oretta d'aria fresca sente un legno vibrare e vede due palle, non sue, girare a lato.

IZZO 6,5: Si lascia sfuggire una sola volta quella vecchia volpe di Zarate, per il resto è il mago degli anticipi. Se avesse anche il lancio preciso starebbe già cercando casa da qualche parte per gennaio.

BURDISSO 6,5: Nonno Asado recupera punti ad ogni match. Ottimo anche oggi. 

MUNOZ 7: Preghiamo che non si rompa, da come barcolla non si direbbe che è così buono, anche di indole.
 

LA PRESENTAZIONE: "62 minuti di Florentia, ma senza Noia"

Autore: 
Grifondoro70

“Dove eravamo rimasti?” chiede il Papa Pio XIII di Sorrentino ai fedeli accorsi in Piazza San Pietro per il suo primo discorso. Prima di scaricare su di loro nubi cariche di merda oscurantista.
Qui le nubi rimaste in sospeso sono quelle che bloccarono lo scorso 11 settembre il match con la viola (colore da stola papale) dopo 28 minuti di Grifone formato Juve, Milan, Napoli. Pressing a tutto campo ed intensità.
Era una Fiorentina ancora in ritardo di condizione, spaesata e con giocatori in rodaggio.
Era un Genoa lanciato, con Pavoletti in campo e meno voci di mercato negli spogliatoi.
Rileggiamo la presentazione di Grifondoro, che dopo quei discreti 28 minuti e le settimane passate rimane comunque pertinente.