Sant VaRadu

Autore: 
Ianna

Quando le porte dell'Inferno si stavano spalancando per il Genoa e per tutti i suoi tifosi ed il precipizio più oscuro e profondo si stava realiazzando sotto i nostri piedi,la Var e un arbitro,decretavano un rigore che senza la tecnologia non avremmo mai avuto e ci avrebbe con molte probabilità portato diritto in Serie B.
Fossimo stati negli anni 90 avremmo potuto dire di essere retrocessi per un rigore non dato.
Ed invece ,non si sa come sopravviviamo ancora,come naufraghi in mezzo al mare.
Appena poco prima però, lo stesso subentrato Montagna,su una punizione aveva colpito di testa trovando un miracolo di Radu che di fatto avrebbe sancito lo 0-2 e aperto le porte degli inferi.

Guarda chi si rivede in tribuna

Autore: 
tidon grifo

È ricomparso Preziosi in tribuna in quel di Reggio Emilia, come un salume in esposizione, lui che vende merci sotto forma di giocatori.
L’Emilia è una terra agricola sempre più terziarizzata, dove gli affari sollevano grandi nubi e movimentazioni e lui è al centro della più grandi svendite e compravendite di carne umana pedatoria nella storia del calcio.
Oggi viene spesso inquadrato come se si trovasse al centro dell’attenzione mediatica, con quella sua aura di orrore da parte nostra e di strana fascinazione che i tifosi di Milan Inter e Juve provano per lui.
Lui fuori dalla Liguria gode di una certa stima, non un apprezzamento vero e proprio, ma una sorta di lasciapassare mediatico e questo lui lo sa, e questo lo soddisfa.
A lui non importa essere considerato un personaggio odioso ed odiato dai tifosi che dovrebbe rappresentare come presidente.

Genoa Capoccia

Autore: 
Ianna

"Dove è Baldissoni? Dove sta Tempestilli? Chiamatemi Pallotta..subito"
Cosi sarebbe finita,come nel lontano e mai dimenticato 2014,quando Perotti non aveva preso ancora l'aereo ,quando c'era ancora il Pupone piu ignorante d'Italia e noi ci giocammo con Banti in divisa nera l'ultimo quarto posto che vedemmo.
Oppure avremmo rivisto la stupida corsa di Florenzi dalla Nonna in tribuna o la vergognosa spinta a Pandev restata impunita all'andata nella Capitale piu sporca e corrotta d'Europa.
Il Conducator se avessimo per caso e per fortuna vinto,si sarebbe affrettato a chiamare la Triade Giallorossa,per scusarsi dell'affronto inflitto?
Ed invece nel finale che nemmeno Hitchoch avrebbe disegnato per uno dei suoi film,il Genoa passa da una sconfitta quasi certa ad una vittoria gettata alle ortiche,acciuffando un pari con l'unico suo giocatore di livello,Romero,su angolo agli sgoccioli di una partita che non avrebbe assolutaamente meritato di perdere e che se vinta non avrebbe fatto gridare allo scandalo.
Ed invece siamo ancora attaccati alla bombola d'ossigeno della Serie A,dopo che quella del Gas era lì pronta per esplodere,in attesa dei magheggi del Giocattolaio di Avellino,delle concessioni altrui,in un patema d'animo tipico del Genoa e della sua Storia.

Libera nos a malo

Autore: 
tidon grifo

Partita di fine stagione fra Spal e Genoa, col Genoa che ha ancora la paura della serie B, ma le due squadre non si fanno male e pareggiano
Ciò che interessa fondamentalmente a noi genoani è una battaglia fuori dal campo, è liberarci dal male assoluto che risponde al nome di Enrico Preziosi.
Solo questo ci interessa
Non sarà per nulla facile temiamo, dobbiamo provarci a tutti i costi, a costo di qualsiasi sacrificio
E’ la nostra battaglia più importante degli ultimi anni e lui è uno dei presidenti di calcio più ripugnanti della storia del calcio
Venendo a oggi si c’è stata una partita a Ferrara.

Triplice Vittoria

Autore: 
Ianna

Come nella migliore tradizione Genoana,da stasera vigilia di una Serenissima Pasqua,sta andando in scena il Melodramma Genoa.
Per non farsi mancare nulla al suo presente e al tetro futuro che lo aspetta a tutti i livelli,Il Genoa DP,si regala una "tonificante "sconfitta casalinga contro un Toro per nulla trascendentale,niente affatto insuperabile,che ha giocato a 10 all'ora e ha sfruttato su gentile concessione di un osceno Veloso,un contropiede rugbistico finalizzato da Ansaldi fino ad allora autore di passeggiata primaverile modello Anita Garibaldi a Nervi.
Il Genoa di Prandelli, è un connubio di nervi tesi e piedi storti,la peggior miscela per chi deve salvarsi,per tirarsi fuori dalla zona calda,che se non avesse visto la vittoria della Spal ad Empoli e anche il pari del Sassuolo a Udine,avrebbe messo il Grifone con entrambi i piedi nella Rumenta.
Ma oggi è stata soprattutto la sconfitta dei tifosi, di coloro,pochi ma nemmeno pochissimi che nel giorno in cui c'era da contestare la vile Presidenza,hanno deciso con la scusa di essere loro i "Veri Genoani",con la patetica attenuante di "essere al fianco della Squadra" ,di entrare allo Stadio, di timbrare il cartellino,di non perdere il posto sugli spalti e con la loro odierna presenza di essere in pratica al fianco di chi ci ha portato allo sconguasso,ad una contestazione dura e soprattutto alla inevitabile divisione tra di noi.

L'Aventino della Nord

Autore: 
layos

 

Speciale Malindi

Dal Muretto

Pruzzolo

Giusto!
Come successo al Novara Primavera l'anno scorso: aveva vinto la Primavera B e aveva diritto a...

mashiro

È un tentativo che abbiamo fatto anche noi, si lascia fare e bon, senza alimentare polemiche inutili.

Diego

Se il Palermo va giu'?

Pruzzolo

Eh sì.
La Primavera di Sabatini perde a Sassuolo lo spareggio salvezza ed è in Serie B fino al...

grifo76

Aldilà della solita conferenza stampa del bollito con solita nota sui tifosi,e ne ho pieni i coglioni,oggi sono...

Syndicate content

Associazione
Grifoni in Rete

Ultimi commenti

In risposta a : Sant VaRadu
esatto - zeus65
Esattamente, se il Cagliari dopo il gol avesse gi...
In risposta a : Sant VaRadu
Tristezza - giu
Tristezza
In risposta a : Sant VaRadu
Cagliari - GigiMIexBaires
Dissento solo su una cosa ,il Cagliari meno di co...
In risposta a : Sant VaRadu
Tuttovero - Ceparana
Tutto vero !
In risposta a : Libera nos a malo
Sul fatto... - Coimbra
Il fatto che l'arbitro abbia sorvolato su alm...