PASSEGGIATA SULL' ISOLA CON BRIVIDO

Autore: 
tidon grifo

Dopo una sosta e una lunga pausa di riflessione, torniamo in scena in Sardegna.
La sosta ha portato sulla scena un nuovo direttore generale, un figura un po’ lugubre ma che si spera possa capire qualcosa all’interno di questo Genoa che naviga facendo acqua da tutte le parti.
Preziosi ha ribadito che vende, attendiamoci che parta la trattativa con una nuova cordata per cinque mesi e che poi Preziosi dica no scherzavo.
In questa situazione opaca come le prime nebbie che calano su Pegli registriamo anche col tam tam di tutti i giornali la conversione di Juric al centrocampista in più. Una conversione all’equilibrio, e ci interessa scoprire quanto questa conversione sia equilibristica come un trapezista zoppo o fondata su un sincero pentimento e una convinzione illuminante.

La prima dell'anno sconfigge anche la VAR.

Autore: 
edoardo
PERIN 7: sempre sicuro e attento, guida una difesa finalmente protetta. Due ottimi interventi per tempo.
IZZO 6:   bentornato, c'è bisogno di lui. Sempre efficace, si fa ingenuamente buggerare da Pavoletti nel primo gol,del Cagliari.
ROSSETTINI 6,5: niente di trascendentale, ma tiene bene la posizione, senza sbavature.
ZUKANOVIC 6,5: bene in difesa, bene nei disimpegni, dà sicurezza.
ROSI 6: in pratica fa il terzino e in fase difensiva fa il suo. Imbranato più del solito nei disimpegni.
RIGONI 7: un assist, un gol involontario e tanta corsa.

LETTERA APERTA A BENIAMINO

Autore: 
edoardo

Cortese signor Anselmi, mi rivolgo a lei come al più breve futuro presidente del Genoa subito sprofondato passato.
Lo faccio ora che la sua entrata in carica sembra sfumata definitivamente, perché magari alcune riflessioni possono servire a chi magari prenderà le sue veci.
Dopo essere stati presi per i fondelli da troppi presidenti, con lei stavamo assaporando l’emozione di farci prendere dai fondi.

Ricominciamo da Zero

Autore: 
Ianna

Ricordate il gioco della Margherita?
"M'ama non m'ama,m'ama non m'ama"
Sfogliamo il Crisantemo Genoano da InterFlora e recitiamo insieme un verso del Rosario:
"Peggio la sconfitta con il Bologna o la mancata cessione del Genoa?"
Essendo orgogliosamente livoroso e non un lacchè Preziosiano,non c'è dubbio che si sarebbe preferito perdere anche 5 partite di fila,ma togliersi dalla scatole e definitivamente non il "piu grande Presidente del Dopoguerra",ma il piu Grande Bugiardo della Storia del Genoa.
La fotografia di questo Grifone targato 2017-18,che "non può retrocedere"a detta di chi lo ha costruito, è nel calcio d'angolo da cui nata la sconfitta,roba da Mai dire Gol:
Minuto 73:angolo sotto la Nord di Ricci,che appena poco prima da sei metri di piatto destro si divora il più facile dei gol, effettua un cross che non arriva all'aria piccola,ripartenza del Bologna,velo involontario del Predestinato,palla all'ex 35enne senza contratto a Giugno,Laxalt notoriamente piu giovane e veloce,si fa superare dall'argentino che indovina un esterno destro che perfora Perin in uscita.
Più che prendere un gol del genere in uno stadio da calcio, da parte di una squadra professionista da 13 milioni di stipendio a trimestre,la domanda è una altra:

NON E' COLPA VOSTRA

Autore: 
Freddie Beccioni

PERIN 6: Reattivo nel primo tempo su una deviazione di Veloso, lamannico nell'uscita su Palacio. 

BIRASCHI 6: Fa quel che sa, deve e può fare. Cioè una partita da promettente titolare dell'Avellino.

ROSSETTINI 5: Lento nel recuperare la posizione, ammonito per un fallo tanto ingenuo quanto inutile, non riesce nemmeno ad essere leader nei confronti di Biraschi e Zukanovic.

ZUKANOVIC 5,5: Senso della posizione migliore di Rossettini, ma viene saltato dal trentacinquenne Palacio spesso e volentieri. Si propone anche meno davanti.
 

MIRACOLO MANCATO A MILANO

Autore: 
tidon grifo

Un vero furto sportivo ai nostri danni che già siamo danneggiati da una situazione invivibile: oggi arriviamo a san siro come vittime designate, con un recente passato di partite scadenti e insulse in cui abbiamo dimostrato tutta la nostra debolezza, e invece alla scala del calcio riusciamo a tenere testa all’Inter creando anche più occasioni da gol.
Ormai siamo avvinghiati ad una situazione spettrale col vampiro presidente che ci tiene chiusi in un cimitero da girone dantesco in cui con difficoltà riusciamo a respirare e a sorridere, con la trattativa per liberarci da questa orrenda creatura che ogni giorno che passa diventa sempre più una speranza tombale, una condanna eterna a dover subire la presenza di questo mostro succhia-sangue.
Niente è positivo in questo periodo dai giocatori all’allenatore e con questo spirito da disfatta annunciata entriamo al Meazza che normalmente ha un clima nebbioso e spettrale e che invece oggi mostrava un bel sole.

Speciale Malindi

Dal Muretto

lone wolf

Bisogna sperare che venda o che entri qualcuno con del denaro fresco altrimenti anche se fa delle plusvalenze e ti...

Enzo65

Come di consueto bisogna sperare che tre siano peggio di noi.

layos

Il Cagliari nel frattempo ha dato la panchina a Diego Lopez. Direi che anche loro si candidano a tenere il culo...

edoardo

Venderà sicuramente Perin. E tutto sommato è anche giuso per la carriera del ragazzo, che al Genoa ha...

zeus65

Buonasera a tutti, se vende Izzo e Perin a Gennaio dopo questo inizio di campionato e un girone di ritorno che si...

Syndicate content

Associazione
Grifoni in Rete

Ultimi commenti

In risposta a : LETTERA APERTA A BENIAMINO
futuro anteriore - edoardo
Il futuro anteriore mi piace asai e mi tranquilli...
In risposta a : LETTERA APERTA A BENIAMINO
si si il presidente mio - tidon grifo
si si il presidente mio vicino di casa pane salam...
In risposta a : NON E' COLPA VOSTRA
Rosi a me mette tristezza si - tidon grifo
Rosi a me mette tristezza si vede chiaramente che...
In risposta a : NON E' COLPA VOSTRA
Dieci undicesimi... - GiRRed
  Come vedo siamo d'accordo su tutto tra...
In risposta a : NON E' COLPA VOSTRA
LE PAGELLE DI MASHIRO - GiRRed
LA STRADA CHE PORTA ALL'INFERNO   Prez...